Legno nell’arredamento

Il legno nell’arredamento

Il legno nell’arredamento è il materiale principale con cui vengono costruiti i mobili su misura .  Dall’abbattimeno degli alberi si ricava il legno .   Gli alberi lavorati possono essere trasformati in tavolame, massello o ulterioriori materiali compositi in legno.

Tipologie dei materiali trasformati che utilizzano il legno nell’arredamento

Dai materiali a base legno più economici, ai materiali più tecnologici. Diamo una rapida carrellata per poterne valutare le caratteristiche fisiche e chimiche

 Il truciolare di legno nell’arredamento

Truciolato, o truciolare, è il nome con cui vengono indicati, comunemente, i pannelli in fibra di legno composti di trucioli risultanti dallo scarto delle normali lavorazioni del legno. I trucioli vengono impastati con materiali leganti e quindi pressati per produrre i pannelli; i pannelli ottenuti possono essere di diversi tipi a seconda del tipo di truciolo. Alle colle (PF o UF) possono inoltre essere addizionati agenti idrofobizzanti, fungicidi, ignifughi, ecc. Con lo stesso nome si può indicare anche il materiale ligneo di base, cioè l’agglomerato di trucioli impiegato per produrre tali pannelli. Il pannello viene commercializzato così com’è ma molto più spesso il semilavorato serve da base per essere rivestito con laminato plastico o impiallacciatura per conferire al pannello qualità estetiche, ma anche e soprattutto migliori proprietà meccaniche, fisiche o chimiche. Questo materiale viene solitamente usato nelle produzioni industriali perchè stabile e poco costoso.

Significato delle sigle

PF – sigla DIN 7728 e 16780 della fenolformaldeidebdhsg             UF – sigla DIN 7728 e 16780 della urea-formaldeide

Medium-density fibreboard

Il Medium-density fibreboard (sigla MDF), traducibile come “pannello di fibra a media densità”, è un derivato del legno. È il più famoso e diffuso della famiglia dei pannelli di fibra, comprendente tre categorie distinte in base al processo impiegato e alla densità: bassa (LDF), media (MDF) e alta (HDF). La sua produzione puo avvenire per via secca con trattamenti ad alta pressione con fibre di legno finemente macinate miscelate con colle PF o UF Per via umida utilizzando sempre fibre di legno, ma solo acqua ad alte temperature e  pressatura ad alta pressione se la lignina resina naturale del legno contenuta nel legno  è sufficiente, subisce un processo  plasticizzazione e ricementazione senza l’utilizzo di resine estranee dando un materiale più salubre.

Compensato – multistrato di legno nell’arredamento

Il compensato è un semilavorato a strati di legno sfogliato dal tronco dell’albero. Appartiene alla  classe dei pannelli stratificati o multistrati, dai quali si distingue per l’orientamento incrociato degli strati. Il metodo per ottenere pannelli di legno compensato consiste infatti nello “sfogliare” il tronco d’albero con un  tornio in grado di tagliare uno strato molto sottile di legno (1-3 mm), incollando poi i fogli fra loro in modo da “incrociare le venature”. Questo incrocio fa sì che la resistenza del materiale sia uniforme in tutte le direzioni. Per incollare i fogli tra loro serve una pressa semplice grande come il pannello, simile o uguale a quella per creare pannelli di truciolare. I pannelli che hanno più di 3 strati, con spessore superiore a 8 mm, prendono il nome di multistrato. il multistrato di legno nell’arredamento è un materiale costoso, ma con caratteristiche di resistenza decisamente superiori.

Il paniforte

l paniforte è un semilavorato del legno costituito da un’anima formata da listelli accostati materiale di risulta della falegnameria e da due facce di piallacci o compensato. In genere le due facce di piallaccio sono di pioppo o di betulla e per i listelli si usa  il legno, che riempie il paniforte a costituirne l’anima: di fatto è un materiale composito affine ai pannelli sandwich, che unisce leggerezza a rigidezza oltre che stabilità (rispetto alle variazioni di temperatura e umidità). Il tutto va a definire lastre dello spessore fino a 50 mm. Essendo facile da lavorare e assemblare è usato per costruire scaffali, mobili e porte e piani grandi e robusti. I listelli interni possono avere varie dimensioni: piccoli e rettangolari giustapposti per il lato lungo fino a dimensioni maggiori di 25 × 75 mm di sezione. Così come i pannelli sandwich hanno un’alta rigidezza per via dei listelli. Per migliorarne l’aspetto estetico spesso i bordi sono strisce termoadesive o con strisce di legno massello.

I pannelli di listellare o paniforte da non confondere col tamburato

Non và confuso con i più economici e leggeri pannelli tamburati, costituiti sempre da due fogli sottili di compensato, mentre per anima hanno delle strutture a nido d’ape in cartone o listelli in legno alternati, usati spesso nell’arredamento (ad esempio porte).

Infiltrazioni d’acqua (ristrutturazione edile)

Infiltrazioni d’acqua (ristrutturazione edile)

Infiltrazioni d’acqua (ristrutturazione edile)

 Infiltrazioni d’acqua.

 

Per  le infiltrazioni d’acqua che si erano verificate a casa sua,Il Sig. Pietro ci ha contattati per potergli dare una soluzione ,alcuni mobili si erano rovinati e voleva restaurarli. Tali mobili erano addossati alla parete nella quale si era verificata le maggior infiltrazioni d’acqua; due erano in legno per cui si era solo rovinata la finitura esterna. Mentre uno,  che invece era impiallicciato wengè era purtroppo in truciolare idrofugo, ma nonostante questo, data la copiosa e persistente perdita d’acqua si era gonfiato completamente, per cui non valeva la pena restaurarlo.

 

Ristrutturazione edile : impermeabilizzazione

 

Un anno fa, viste alcune infiltrazioni d’acqua che c’erano sul soffitto, aveva deciso di comune accordo con il proprietario dell’appartamento sovrastante di rifare l’impermeabilizzazione superiore del terrazzino.  Per eliminare le infiltrazioni d’acqua. Per tale motivo si erano rivolti a tre imprese ed avevano scelto il preventivo più conveniente. L’impresa fece il lavoro e gli posò anche la pavimentazione superiore. Per alcuni mesi non ebbero nessun problema, ma in seguito dopo un’assenza da casa di quindici giorni, al suo rientro ebbe l’amara sorpresa: C’erano copiose tracce di muffa nera su tutta la parete e segni delle colature d’acqua determinate dalle infiltrazioni d’acqua.

C’eravamo sentiti per la consegna di un mobile credenza da lui ordinataci, ma quando lo chiamai per la consegna era abbastanza disperato.  Non trovava più l’impresa che aveva eseguito il lavoro: il telefono risultava inesistente e presso la sede dichiarata sul preventivo non c’era nessuno.Non sapeva cosa fare.

 

Consulenze edili

 

Quindi sapendo che eseguivo anche interventi di ristrutturazione edile mi chiese di verificare le cause di questa infiltrazione. Guardando il terrazzino in oggetto, mi accorsi che il rivestimento perimetrale delle pareti era praticamente integro fino a terra. L’impresa non aveva fatto gli adeguati risvolti dell’impermeabilizzazione sulle pareti perimetrali. Con la pioggia l’acqua era entrata di stravento all’interno del terrazzino, si era accumulata grazie all’ostruzione di un piccolo scarico, tracimando e creando l’infiltrazione.

Verifica dei danni

 

Verificammo il tutto,demolendo una piccola porzione di pavimento; in effetti sulle pareti la guaina risaliva per quattro/cinque cm. Mentre per una buona impermeabilizzazione i risvolti devono essere almeno di 20/30 cm. e bisogna anche realizzare degli adeguati scarichi con dimensione adeguate per il rapido deflusso dell’acqua per impedirne il ristagno. Non si poteva fare una riparazione in quanto l’isolante termico posto al di sotto dell’impermeabilizzazione era completamente intriso d’acqua ed avrebbe incrementato i danni. Bisognava rifare il lavoro e scegliere l’impresa più affidabile, non la meno costosa.

 

Scelta dell’impresa

 

Il Sig. Pietro ha quindi affidato il lavoro ad una nuova impresa di impermeabilizzazioni, che lavora nel settore da almeno vent’anni e mi ha chiesto di seguirgli il lavoro nelle varie fasi in quanto noi non potevamo eseguirlo, in quanto oberati da impegni. Devo dire che la scelta è stata veramente buona, tale impresa ha lavorato a regole d’arte ed utilizzando tutte le tecniche date dalla lunga esperienza.

 

Falegnameria e restauro a milano via ripamonti

 

cucina dopo infiltrazioni d'acqua

cucina con penisola progetto proposto con struttura okume interamente in legno

Alla fine di questo lavoro gli ho consegnato la credenza che era già pronta realizzata nella nostra falegnameria a Milano ed inoltre i due mobili in legno restaurati nel nostro settore del restauro. Gli avevo già fatto tempo fa il preventivo di una cucina moderna rigorosamente in legno, ma era in dubbio se optare per una cucina commerciale. A questo punto, vuoi per riconoscenza, vuoi per qualità, mi confermò l’ordine della cucina moderna in legno che dovrò consegnargli qualche giorno dopo la Befana. Gli ho, inoltre, fatto il preventivo per il rifacimento nella nostra falegnameria del mobile in truciolare distrutto dall’acqua , mobile che probabilmente farà per Pasqua. Conclusione bisogna tenere presente che quando si devono realizzare dei lavori è sempre meglilo affidarsi all’impresa od alla falegnameria migliore e non a quella più economica.

 

Creocasa: una risposta a tutte le tue esigenze.

 

Scritto da gaetano grasso di Creocasa

LA CUCINA su misura   CREOCASA MILANO

LA CUCINA su misura CREOCASA MILANO

LA CUCINA su misura A MILANO .

 

realizzazione cucina su misura

realizzazione cucina su misura con diverse profondità con cassettiera a zoccolo

 Cucina per uno spazio preciso,  oggi mi ha chiamato la signora Carla, che deve inserire una  nuova cucina in uno spazio ben definito,  non volendo lasciare spazi non utilizzati e  volendo realizzarla in modo che gli duri qualche anno.

L’attuale arredamento lo ha acquistata ad un prezzo molto contenuto,ma già adesso a distanza di tre anni ha seri problemi a causa dell’umidità :i piani e la struttura si sono gonfiati e si fa fatica ad aprire le ante ed i cassetti; vicino al lavello il piano di lavoro si è sfondato ed inoltre quando è  stata consegnata le avevano inserito due fasce di compensazione per un totale di ben 28 cm su tutta l’altezza.

Visita ad una amica vedendo la sua cucina

La scorsa settimana è stata da una sua amica e lei la voleva così come la vedeva ,non riusciva a capire come i mobili della sua amica a distanza di ben 10 anni dall’ acquisto fosse ancora nuova e le avevano utilizzato tutti gli spazi;qui poi i cassetti al posto dello zoccolo erano addirittura geniali, come la desiderava si è fatta dare il numero di telefono del produttore e lunedi mattina ci è arrivata una telefonata: voleva un cucina identica e la voleva subito.

cucina moderna in legno spazzolato

cucina su misura spazzolata grigia

All’inizio mi ha colto impreparato, non riuscivo a capire, era un lavoro di dieci anni prima e non mi ricordavo ,poi mi è venuto in mente della signora francesca a cui una settimana fa avevo consegnato un piccolo mobile in ingresso su misura.

Cucine su misura solo in falegnameria

Quindi ho spiegato alla signora che noi gli arredamenti li produciamo su misura in falegnameria di volta,in volta a secondo delle esigenze del cliente e che nell’ arco di circa 60 giorni avrebbe potuto avere la sua cucina e poteva scegliere il modello ed il colore che più gradiva,gli ho fatto un preventivo di massima per dargli un’ indicazione della spesa e dopo aver avuto conferma che poteva andare bene il prezzo da me indicato, sono stato a casa sua per il rilievo delle misure e dare un consiglio sul modello da realizzare che si inseriva bene nel contesto del suo  arredamento.

Quindi, rientrato in ufficio, gli ho sviluppato il progetto di una cucina molto moderna, Con questo arredamento confermandogli i costi già preventivati, mi ha firmato la conferma d’ordine ed ora ci rivedremo appena la cucina in vero legno sarà montata grezza in falegnameria per valutare eventuali piccole modifiche.

 

 Da Creocasa milano la risposta alle tue esigenze

 

 

cucina laccata opaca verde chiaro

cucina laccata opaca verde chiaro

Cucina laccata opaca verde chiaro

 

La Cucina laccata opaca verde chiaro non è sicuramente un cucina comune. Con due tonalita di verde ad evidenziare le superfici accuratamente spazzolate, per mettere in evidenza la naturale venatura del legno. Si il legno è per nostra tradizione il solo materiale da noi utilizzato, per la sua resistenza e durata nel tempo.  La cliente voleva mettere in evidenza il  legno, utilizzato per realizzare questo mobile cucina. I mobili cucina su misura sono prodotti all’interno della nostra falegnameria, dai nostri falegnami specializzati. Voleva inoltre una cucina moderna minimalista con particolari con un soft country. Con la vetrinetta abbiamo dato i carattere un pò sciaby

 

 

cucina laccata opaca verde chiaro

 

Cucina-laccata-opaca-verde-chiaro disposizione

 

La cucina laccata opaca verde chiaro è così composta partendo da sinistra. Una credenza con ante alte a vetro profonda 39 cm verde più scura,  a doppia anta a vetri , con due cassetti sottostanti ed il relativo cassetto a zoccolo. Delle mensole della stessa tonalità con le venature in chiaro  a giorno da 4 cm di spessore, sormontano la vetrina creando movimento nell’ambiente circostante. Subito dopo sulla destra le basi da 60cm di profondità con il piano di lavoro in gres porcellanato. Nel piano di lavoro sono inseriti il lavello in acciaio ed il piano cottura e termina con una spalla a tutta altezza compresi i pensili. Tale spalla nella cucina-laccata-opaca-verde-chiaro serve a dividere la zona lavoro dal frigorifero per non sporcarlo.

La cucina-laccata-opaca-verde-chiaro non ha bisogno che il muro sia piastrellato

La cucina-laccata-opaca-verde-chiaro non ha bisogno di muri piastrellati. Le cucine realizzate in falegnameria vengono dotata di rivestimenti in porcellanato h 60 cm . I fondi piasrellati hanno un doppia funzione aiutano il sostegno ed aumentano la sicurezza dei pensili che possono arrivare 150 cm con una profondita di 40cm che oltre le barre porta pensili sono appoggiati ai fondi cucina, mobili realizzati su misura da maestri artigiani nella nostra falegnameria.

 

Creocasa Milano una risposta a tutte le vostre esigenze

cucine in falegnameria

cucine in falegnameria

creocasa

creocasa a milano un marchio di qualità

 

Cucine in falegnameria

 

Cucine in falegnameria, per avere la sicurezza nel materiale utilizzato.  L’esperienza di una vita nella vera falegnameria da applicare nelle realizzazione dei mobili. Per aiutare il progettista con le diverse soluzioni che hanno risolto piccoli e grandi problemi anche nella distribuzione. Le cucine in falegnameria possono essere costruite sicuramente in vero legno. Il controllo di qualità avviene su ogni singolo pezzo ed eventuali modifiche migliorative introdotte alla neccessita. Le cucine in falegnameria crescono mano a mano con le misure e le modifiche neccessarie

 

Il progettista segue in falegnameria la cucina.

 

Nella falegnameria il progettista segue lo svillupo del progetto della cucina apportando soluzioni durante la realizzazione. Non è una cucina a moduli, realizzata in catena di montaggio, in cui la cucine diventa anonima, senza anima. Le cucine in falegnameria sono portate avanti da falegnami specializzati (ebanisti),   producendo con laloro esperiemza con la sucucina in falegnameria . I punti interrogativi che ci vengono posti dai clienti nella produzione dei mobili ,delle cucine in falegnameria, come le costruite? Si prendono accuratamente le misure degli spazi dove  creare il mobile cucina. La cucina viene prodotta creando ad uno ad uno tutti gli elementi , ogni singola parte che serve per realizzarla. La cucina in falegnameria   nasce da un progetto accurato, accuratamente quotato che viene svilluppato disegnando ogni singola parte, in cui sono indicate tutte le singole dimensioni.

 

 

Come bisogna operare per costruire la cucina in falegnameria

 

Non ci sono misura fisse ed ogni parte viene realizzata in funzione del suo utilizzo finale in casa. La cucina in falegnameria è prodotta artigianalmente in ogni singola parte  rispondendo a dei precise misure sia in altezza che larghezza. Le misure per realizzare l’arredo cucina debbono essere armoniche tra loro e corrispondere a dei precisi spazi

 

La forma da carattere alla cucina.

 

Il carattere della cucina è determinato in funzione delle misure degli spazi e della forma del’ambiente che dovra contenere l’arredamento. Se si vuole realizzare la vera cucina in falegnameria a milano le altezze ,la larghezza la profondità variano dando la dimensione e di forma. La forma dell arredamento crea il design della cucina realizzata in laboratorio a Milano. Quando si realizzano le cucine su misura i cassetti ed i cestoni debbono essere adeguati alla situazione, per avere un maggior spazio contenitivo organizzato. Gli accessori della cucina è meglio realizzarli in falegnameria nella misura e nella forma voluta.

Creocasa nella sua falegnameria per cultura e convincimento realizza la cucina in falegnameria perchè è un scelta per la vita

 

Creocasa Milano una soluzione per ogni tua esigenza

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Pareti attrezzate non solo librerie

Pareti attrezzate non solo librerie

Pareti attrezzate non solo librerie

Pareti attrezzate non solo librerie, per l’arredamento del soggiorno. Oggi più che mai la tendenza  è di sostituire le librerie con delle pareti attrezzate. Il perchè di questa tendenza è da ricercare nella diminuita scelta di leggere.  La libreria non è più una neccessità.  Si tende a mettere all’interno della propria casa pochi mobili. Si vogliono inserire meno elementi  e lasciare le pareti libere prive di quadri e  decori. L’unico quadro all’interno dell’ambiente, tra l’altro con immagini sempre mutevoli è il televisore Lcd,   che comunque da un problema secondario che sono i collegamenti a vista.

parete attrezzata a milano

parete attrezzata in rovere spazzolato laccata per mettere in evidenza le venature laccata lucida

Come nascondere i collegamenti elettrici nella parete attrezzata

Creocasa a tale problema ha dato la sua soluzione rendendo di fatto invisibile ogni collegamento. In falegnameria realizza delle contro pareti con o senza mensole in cui inserire i cavi di collegamento. Tale parete oltre a nascondere i collegamenti, consente con una anta a ribalta per  l’ispezione e l’inserimento di nuovi elementi.

Le pareti attrezzate convengono

#pareti attrezzate

pareti attrezzate con luci le con struttura legno e vetro

Le pareti attrezzate avendo meno elementi come i ripiani, hanno sicuramente un prezzo sicuramente più contenuto. Senza entrare in competività con le librerie, perchè ognuna ha sicuramente funzioni completamente diverse. La libreria nasce sopratutto per mettere i libri in evidenza, raccogliendoli e suddividendoli anche per argomenti, aggiungendo a posteriori lo spazio per il televisore e gli aperitivi. La parete attrezzata più moderna nasce sopratutto attorno il televisore come elemento centrale della casa . Non a caso sono nati schermi da 40/50 pollici, diventati uno status  symbol ( Ogni segno esteriore che denota la condizione economica, sociale e culturale di una persona) da porre in evidenza  al centro della parete come ad evidenziarne il possesso. La parete diventa dunque un contorno di completamento dello schermo Lcd.

 Creocasa milano una risposta a tutte le vostre esigenze

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva