Progettare l’arredamento della casa prima?

Progettare l’arredamento della casa prima?

Progettare l’arredamento della casa come cliente

Progettare l’arredamento della casa prima, è una domanda da porci prima di iniziare ad arredare.
O arredare piano piano..senza avere un progetto finale.
Io opterei per la prima, progetterei  l’arredamento della casa prima, cosi da poter studiare la soluzione migliore.
Se non posso permettermi di fare tutto subito ho un progetto a cui posso fare riferimento per comprare gradatamente.
In questo modo studiando la pianta della nostra casa possiamo rendere reale ciò che sogniamo sulla carta.
Studiando gli spazi per renderla funzionale, con i colori per darle luce , i materiali per personalizzarla e darle carattere e soddisfare l’estetica. 
Avendo poco spazio nella camera matrimoniale. La soluzione fantastica per me sarebbe un letto con dei cassettoni ampi dove poter riporre la biancheria.
Un armadio studiato sulle pareti della camera per poter abbracciare ogni centimetro che posso sfruttare.  Magari creare anche una sorta di cabina armadio sull’angolo della parete da usare come ripostiglio.
Un ampio comò e una piccola consolle che a noi donne è sempre utile con un bello specchio.
La cucina è il fulcro della casa, e un progetto dell’arredamento della cucina è doveroso per dare carattere a tutta la casa.
Come anche la sala dove si passa molto tempo in famiglia va studiata doverosamente prima, perché sapremo già su cosa indirizzare i nostri acquisti.
Avere “tanto spazio in poco spazio” puoi ! Progettando l’arredamento della casa prima!
 

Progettare l’arredamento della casa consigli delle aziende

 

Progettare l’arredamento della casa prima potrebbe sembrare per molti un atto un pò prematuro. specialmente quando non lo si può affrontare. Non significa per forza di acquistarlo: progettare l’arredamento della casa prima. Ci sono aziende come Creocasa che un primo schizzo progettuale te lo danno gratis. Quando si trasloca dalla casa in una più grande o definitiva, è utile fare un inventario con le singole misure. Valutare il vecchio ed i mobili nuovi in base alle reali esigenze obiettivamente. Rivolgersi ad un interior designer, ad un progettista è sicuramente la scelta migliore, per arredare la casa senza commettere errori.

 

L’esperienza semplifica i progetti e trova soluzioni

 

Quando una persona ha affrontato molti arredamenti e risolto le diverse problematiche da le soluzioni con più facilità. Situazioni che per un non esperto risultano difficili diventano ovvie, lasciando spazio alla creatività. Elaborare un progetto non è solo un problema di creatività, ma anche di esperienze accumulate. progettare con chi è abituato a trovare soluzioni nuove e creative non ai soliti cliché industriali è un ulteriore arricchimento. Arricchimento che si conferma attraverso le opere realizzate ed inventate in falegnameria

Progettare l'arredamento della casa disegno preliminare

disegno di insieme arredamento mansarda, progetto preliminare

 

Cosa si deve fare quando dobbiamo trasformare la casa

 

Scegliere l’architetto che faccia la pratica da presentare in comune per evitare eventuali multe.

  • Realizzare  con il progettista, il progetto delle divisioni interne, lo studio di una o più proposte d’arredamento, valutando bene le proprie esigenze.
  • Progetto per la disposizione dell’impianto elettrico, con le relative altezze e posizionamento di prese, interruttori e corpi illuminanti.
  • Progetto particolareggiato dell’impianto idrosanitario per il posizionamento dei vari sanitari, con un occhio al progetto arredamento. E’ molto importante il posizionamento degli attacchi idraulici nella cucina che deve essere ergonomica.

 

Gli architetti a confronto per un miglior risultato

 

Realizzare il giusto progetto con l’architetto esperto o meglio con uno studio associato. La suddivisione della casa è già la chiave di svolta per utilizzare tutti gli spazi in modo armonioso. Creocasa conscia che solo attraverso il confronto delle idee, ha al proprio interno due figure diverse. Tali figure che attraverso una dialettica serrata pongono al centro il risultato finale. La nostra equipe è a disposizione di tutti i nostri clienti per uno studio preliminare.  Quando stai aquistando casa in costruzione o devi ristrutturare sai a chi rivolgerti.

 

 Spesso l’emolumento dell’architetto ci svia dall’obbiettivo finale

 

Quando ci si trova di fronte all’enigma di trovare l’architetto giusto per essere seguiti nella suddivisione della casa, uno degli elementi fuorvianti per scegliere è data dal prezzo della prestazione per poi magari pentirsi per tutta la vita. La pura presentazione di una pratica edilizia in comune senza uno studio adeguato in tutti i suoi risvolti ha comunque un costo contenuto. Creocasa assistita dalla sua quarantennale esperienza nel settore dell’arredamento e della casa, si mette a vostra disposizione con i nostri architetti per la realizzazione di un progetto complessivo e risolutivo della vostra casa.

 Le cucine elemento centrale nell’organizzazione della casa.

Bisogna scegliere e la maggior parte delle persone considerando la zona cucina l’elemento centrale della casa; dove l’impianto elettrico è più complesso per la  concentrazione di punti luce per gli elettrodomestici; a cui la nostra società tecnologica ci ha abituato ad utilizzarli e di cui ora non possiamo farne a meno. Alla cucina in casa dobbiamo prestare più attenzione nella sua disposizione perché è  quà che si svolge la massima attività lavorativa. In questo locale della casa dobbiamo concentrare le nostre attenzioni e costruendo una cucina su misura in falegnameria ne risolveremo una buona parte.

 

Creocasamilano una risposta tutte le vostre esigenze

 

Interior designer milano

Interior designer milano

Interior designer milano

 

L’Interior Designer  d’interni si dedica con passione alla progettazione degli spazi. I mobili e il  complemento dell’arredamento realizzati in falegnameria ogni volta con un nuovo prototipo. Tale lavoro di progetto viene effetuato all’interno di appartamenti, case private, negozi, ambienti di lavoro. Interior designer si nasce e lo studio, l’esperienza, l’attitudine alle arti (pittura scultura) affinano la capacita di far visualizzare le soluzioni . La passione e la creatività delle interior designer non si possono imparare. Il carisma e il raccontare le soluzioni sono doti uniche che coinvolgono i clienti nelle scelte .

 

 Questa figura è anche un tecnico dell’immagine

 

 Questa figura professionale possiede un’adeguata formazione tecnico-operativa nell’architettura d’interni. I metodi e contenuti relativamente ai settori di ricerca negli ambiti propri delle arti, delle tecniche nel realizzare plastici per meglio visualizzare i particolari. La tecnica nelle arti visive, plastiche, decorative  gli permette inoltre con maestria  di decorare i diversi ambienti.  L’interior designer ha la capacità di convolgere il cliente,  nella ricerca della migliore soluzione possibile.La figura professionale dell’interior designer padrone delle proprie capacità, dà le proprie soluzioni le visualizza anche attraverso l’utilizzo degli strumenti informatici.

 

Disposizione mobili pianta irregolare

Disposizione mobili in soggiorno e camera da letto

 

Puntualizziamo cosa fà questa figura

Comunemente si associa all’interior designer una figura più simile ad uno stilista d’interni. L’interior designer  presta un attenzione  particolare agli aspetti reali, pratici e funzionali del vivere la casa.

L’interior design valuta ad esempio che i mobili abbiano il giusto dimensionamento siano rispettati gli spazi di passaggio

  •   gli arredi siano disposti in modo comodo e funzionale,
  •  i materiali e le tecnologie siano di buona qualità
  •  non ci siano pericoli per la salute di chi usufruirà di questi ambienti con una verifica dei materiali
  •  ci sia una ottimo isolamento termico ed isolamento termico , un buon rapporto fra consumi energetici e comfort
  •  tutto la casa sia armoniosa per dare una sensazione  piacevole e rasserenante

 

Cucina in stanza triangolare con pilastro

schizzo soluzione con due colonne e penisola attorno pilastro

 

L’interior designer è quindi la figura professionale che  ha ottime capacità di lettura dello spazio.

  •   La conoscenza dei principali materiali :legno, acciaio, plastiche laterizio ect.
  • L’interior designer utilizza più recenti strumenti informatici (autocad, Photoshop, illustrator)
  •  se è della vecchia scuola ha la capacita di dare l’immagine, facendo visualizzare con pochi segni di matita quello che si vuole relizzare.

Per il progettista d’interni il suo l’obiettivo è la creazione  o modifica di spazi interni con il fine ultimo d’arredarli, ma in modo organico, razionale lasciando i giusti spazi per passare (non avere ingombri inutili) con mobili razionali dotati di carattere,design e bellezza.

Quà da creocasa abbiamo due interior designer architetti che proprio grazie alla nostra falegnameria interna, hanno quella esperienza a tutto tondo, con la conoscenza dei diversi materiali che gli permette il progetto complessivo della casa.

 

 

Creocasa milano una risposta a tutte le vostre esigenze

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Pratiche edilizie milano: CILA, permessi di costruire, accatastamenti

Pratiche edilizie milano: CILA, permessi di costruire, accatastamenti

Pratiche edilizie a Milano

 

Sia che si voglia costruire ex novo un edificio sia che si voglia solamente ristrutturare un appartamento bisogna ricordarsi prima di cominciare i lavori di consegnare le pratiche edilizie necessarie presso gli uffici del comune di Milano. Le pratiche edilizie cambiano a seconda del tipo di lavoro che si intende effettuare, può essere utile quindi una panoramica dei moduli principali, in particolar modo se si vuole usufruire delle agevolazioni fiscali destinate alle opere edili e l’arredamento.

 

-La Comunicazione di Inizio Attività Libera (CILA) a Milano

 

È la pratica edilizia più diffusa in caso di manutenzione straordinaria, come viene definita tecnicamente la ristrutturazione

integrale di un appartamento.

La CILA venne introdotta nell’apparato della pubblica amministrazione con lo scopo di snellire e velocizzare i procedimenti necessari riguardanti gli interventi edilizi minori che non interessavano le parti strutturali dell’edificio, come pilastri, muri portanti e solette.

Sul sito di Milano è possibile scaricare due tipi di modelli aventi questo nome, la CILA di tipo zonale e la CILA SUE, ma in che cosa si differenziano?

Come si sa il comune di Milano è diviso in nove zone di decentramento, ciascuna con i propri distaccamenti e i propri uffici tecnici, in via Bernina poi c’è l’ufficio tecnico centrale.

Le CILA zonali sono gestite dagli uffici tecnici di zona, e lì vanno presentate e protocollate, queste riguardano le opere interne agli edifici senza intervenire sulla struttura o su parti visibili all’esterno.

Le CILA SUE comprendono invece tuti gli interventi visibili dall’esterno, quindi si distinguono dalle prime e vanno consegnate direttamente all’ufficio centrale in Via Bernina dove vengono gestite.

Per fare alcuni esempi pratici, se si vuole cambiare la distribuzione interna di un appartamento spostando qualche muro bisogna compilare il modello della CIAL zonale, se si vuole trasformare un lastrico solare in terrazzo quindi andando a modificare l’aspetto dell’edificio con dei parapetti e una nuova pavimentazione bisogna compilare il modulo della CILA SUE.

Se poi l’edificio rientra in un nucleo di antica formazione (NAF) e ha particolari limitazioni, alla pratica bisogna allegare una relazione paesaggistica nella quale il tecnico incaricato deve definire il grado di impatto che comporta l’intervento.

I costi per la presentazione di entrambi i modelli CILA sono nulli, il proprietario però si deve avvalere dei servizi di un tecnico per compilare la relazione asseverata e preparare gli elaborati tecnici.

 

-La Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) a Milano

 

La Segnalazione Certificata di Inizio Attività è un gradino sopra la CIAL perchè riguarda anche gli interventi in cui si deve intervenire sulla struttura, come per esempio aprire una scala interna, sostituire la struttura lignea di un tetto, aprire una finestra o una porta in un muro portante.

A seconda del grado di difficoltà dell’intervento il comune può richiedere una relazione strutturale da parte di un tecnico strutturista, incaricato di descrivere l’intervento con particolari costruttivi e dimensionare le armature necessarie.

Se le opere sono importanti può essere richiesta inoltre dal Comune una denuncia dei cementi armati da realizzare.

Per poter presentare la SCIA bisogna versare i diritti di segreteria alla tesoreria comunale e poi si è liberi di iniziare i lavori, è previsto però la figura di un direttore lavori a seguire le fasi del cantiere e nel caso in cantiere operi più di un’impresa la figura del coordinatore della sicurezza.

 

-Il Permesso Di Costruire (PDC)

 

Con il permesso di costruire l’ufficio tecnico del Comune autorizza espressamente l’intervento, non si tratta più quindi solo di una comunicazione o di una segnalazione da parte del tecnico incaricato. Il comune riceve le pratiche edilizie e gli elaborati e nel giro di 30 giorni dà i relativi permessi.

 

-L’accatastamento tramite DOCFA

 

In caso di una variazione sostanziale della distribuzione interna, cioè in caso di variazione del numero di vani o cambio della rendita, è prevista una comunicazione al catasto e il deposito di una nuova planimetria aggiornata.

In realtà, anche se i cambi non sono sostanziali, come la demolizione del muro di un ingresso o un disimpegno come frequentemente accade ristrutturando vecchi immobili, si ha l’obbligo di possedere una planimetria catastale aggiornata in caso di vendita di un immobile, o al contrario si ha il diritto di una planimetria rispondente allo stato di fatto in caso di acquisto.

Tutti i documenti e le pratiche edilizie elencate necessitano di una relazione firmata e timbrata da un professionista e da elaborati tecnici da presentare unitamente ai documenti identificativi agli uffici tecnici del comune di Milano.

 

 

Contattateci per un preventivo professionale!

pratiche edilizie

pratiche edilizie

pratiche edilizie2

moduli presentazione pratiche

pratiche edilizie decentramento

zone di intervento per pratiche edilizie

cucina, soggiorno su misura

cucina, soggiorno su misura

Cucina, soggiorno su misura

Cucina, soggiorno su misura, con la cucina che si spoglia dalle sue prerogative primarie dove nella cucina gli elettrodomestici diventano invisibili.

Cucucina, soggiorno su misura

forno invisibile per cucina, soggiorno su misura

Oggi più che mai é sempre più attuale, viste le dimensione degli appartamenti di accorpare la cucina, soggiorno su misura in un open space molto pratico e gradevole per gli appartamenti  ridotti , razionale anche quando gli spazi abbondano. Tutto ciò si sviluppa prima in America e poi in Europa per rispondere alle esigenze di maggiore libertà all’interno delle proprie case,vivendo in modo più libero e aggiungendo nuovi spazi vitali per le esigenze della vita contemporanea quali zone computer, musica e relax.

Oggi molti si cimentano in soluzioni che fondono in un unico ambiente la cucina, soggiorno su misura cercando di rendere con l’aiuto di nuovi, e innovativi elettrodomestici la zona cucina invisibile; a questo proposito molte aziende  offrono soluzioni avanzate a soddisfare i requisiti di entrambi gli ambienti: cucina e soggiorno su misura richiedono differenti zone funzionali, definite con penisole ed isole completate con armadi per la zona living.

Non bisogna però dimenticare realizzando cucine, soggiorni su misura le  finiture e i dettagli dei mobili realizzati per queste soluzioni, le boiserie con cui rivestire le pareti che con le molteplici caratteristiche ed effetti delle superfici concorrono, insieme  ai nuovi pavimenti in tutte le loro forme e materiali, messi in evidenza da una studiata e progettata illuminazione ad esaltare l’arredamento nei suoi particolari.

Cucina e soggiorno su misura Requisiti e caratteristiche

Per creare uno spazio unico  cucina, soggiorno su misura  con angolo cottura bisogna avere minimo quattordici metri quadrati, poi la luce naturale deve essere adeguata alla superfice per cui l’area delle finestre deve pari o superiore ad 1/8 della superficie calpestabile e la luce artificiale realizzata in funzione delle zone di lavoro per rendere piu confortevole la permanenza.

 

Creocasa milano una risposta tutte le vostre esigenze

 

Salva

Salva

Progettare e realizzare l’arredamento su misura

Progettare e realizzare l’arredamento su misura

Progettare e realizzare l’arredamento su misura

Progettare e realizzare l’arredamento su misura dall’ architteto coivolgendo il cliente è per Creo casa un obbietivo primario primario basando la sua crescita in funzione della creatività perche i clienti con le loro richieste inducono nella ricerca di nuove idee e nuove soluzioni  nel rispetto delle tradizioni per la costruzione del mobile in legno.

Progetti e soluzioni nuove stimolati dai clienti

Creo casa fa della creatività il proprio cavallo di battaglia per soddisfare il cliente, non dando una soluzione, bensì un insieme di soluzioni che suscitino l’interesse e la curiosità del cliente nella risoluzione dei suoi problemi.Creo casa cerca  il cliente propositivo e creativo nella ricerca delle diverse soluzioni possibili che lo stimoli alla ricerca di nuove soluzioni, curando nella realizzazionee i vari dettagli e nel completamento, realizzando l’arredamento interno della CASA.

Progettare e realizzare l’ arredamento su misura di camere, camerette,cucine, mobili da bagno utilizza diverse tipologie di materiali a seconda dell’ambiente; infatti per i mobili da bagno e le cucine  utilizza il legno marino in quanto molto più resistente all’acqua rispetto alle altre essenze; tale materiale viene utilizzato infatti per gli arredi navali.

Ricercare materiali per progettare e realizzare

Per progettare e realizzare alla ricerca  anche materiali di nuova generazione come impiallacciatura di pietra,il gres porcellanato, l’ okite,  l’acciaio, la formica, i tessuti, le vernici studiandone le caratteristiche e gli abbinamenti.

Progettare e realizzare l’arredamento risolve alcuni problemi

la nostra falegnameria ,la nostra unita produttiva Creocasa milano

falegnameria mentre lavoriamo

 

Creo casa partecipa ai  problemi e se ne fa carico per progettare e realizzare  la soluzione migliore, unica e funzionale per il proprio cliente diretto dal produttore al consumatore, poichè l’arredamento viene creato direttamente nella falegnameria, dove si puo vedere nascere e crescere mano a mano il mobile ordinato.Progettare e realizzare l’arredamento su misura risolve le diverse problematiche  nel corso della costruzione o ristrutturazione della casa dando una logica funzionale nella disposizione degli spazi, nonchè dei termosifoni, prese, cassonetti e quant’altro possa in seguito ostacolare  la disposizione dell’arredamento.

 

Creocasa Milano una risposta a tutte le vostre esigenze

progetto d’interni appartamenti, casa

progetto d’interni appartamenti, casa

progettod'interni appartamenti, casa

progetto arredamento ristrutturazione arredamento cucina soggiorno

 

Progetto d’interni appartamenti, casa Milano

 

Progetto d’interni appartamenti, casa per rendere il tutto più confortevole e razionale con l’aiuto di creocasa. Per il progetto d’interni appartamenti, casa consigli ed idee per realizzare il progetto della vostra casa casa  ed il vostro arredamento, per utilizzare al meglio tutti gli spazi dal punto di vista strutturale, funzionale ed estetico per realizzare il vostro progetto complessivo e  dall’architetto esperto che vi suggerirà idee e soluzioni per progetto d’interni d’appartamenti,casa analizzandone la struttura e dandovi consigli  per le pratiche  della detrazione fiscale (altro…)