Progettare l’arredamento della casa prima?

Progettare l’arredamento della casa prima?

Progettare l’arredamento della casa come cliente

Progettare l’arredamento della casa prima, è una domanda da porci prima di iniziare ad arredare.
O arredare piano piano..senza avere un progetto finale.
Io opterei per la prima, progetterei  l’arredamento della casa prima, cosi da poter studiare la soluzione migliore.
Se non posso permettermi di fare tutto subito ho un progetto a cui posso fare riferimento per comprare gradatamente.
In questo modo studiando la pianta della nostra casa possiamo rendere reale ciò che sogniamo sulla carta.
Studiando gli spazi per renderla funzionale, con i colori per darle luce , i materiali per personalizzarla e darle carattere e soddisfare l’estetica. 
Avendo poco spazio nella camera matrimoniale. La soluzione fantastica per me sarebbe un letto con dei cassettoni ampi dove poter riporre la biancheria.
Un armadio studiato sulle pareti della camera per poter abbracciare ogni centimetro che posso sfruttare.  Magari creare anche una sorta di cabina armadio sull’angolo della parete da usare come ripostiglio.
Un ampio comò e una piccola consolle che a noi donne è sempre utile con un bello specchio.
La cucina è il fulcro della casa, e un progetto dell’arredamento della cucina è doveroso per dare carattere a tutta la casa.
Come anche la sala dove si passa molto tempo in famiglia va studiata doverosamente prima, perché sapremo già su cosa indirizzare i nostri acquisti.
Avere “tanto spazio in poco spazio” puoi ! Progettando l’arredamento della casa prima!
 

Progettare l’arredamento della casa consigli delle aziende

 

Progettare l’arredamento della casa prima potrebbe sembrare per molti un atto un pò prematuro. specialmente quando non lo si può affrontare. Non significa per forza di acquistarlo: progettare l’arredamento della casa prima. Ci sono aziende come Creocasa che un primo schizzo progettuale te lo danno gratis. Quando si trasloca dalla casa in una più grande o definitiva, è utile fare un inventario con le singole misure. Valutare il vecchio ed i mobili nuovi in base alle reali esigenze obiettivamente. Rivolgersi ad un interior designer, ad un progettista è sicuramente la scelta migliore, per arredare la casa senza commettere errori.

 

L’esperienza semplifica i progetti e trova soluzioni

 

Quando una persona ha affrontato molti arredamenti e risolto le diverse problematiche da le soluzioni con più facilità. Situazioni che per un non esperto risultano difficili diventano ovvie, lasciando spazio alla creatività. Elaborare un progetto non è solo un problema di creatività, ma anche di esperienze accumulate. progettare con chi è abituato a trovare soluzioni nuove e creative non ai soliti cliché industriali è un ulteriore arricchimento. Arricchimento che si conferma attraverso le opere realizzate ed inventate in falegnameria

Progettare l'arredamento della casa disegno preliminare

disegno di insieme arredamento mansarda, progetto preliminare

 

Cosa si deve fare quando dobbiamo trasformare la casa

 

Scegliere l’architetto che faccia la pratica da presentare in comune per evitare eventuali multe.

  • Realizzare  con il progettista, il progetto delle divisioni interne, lo studio di una o più proposte d’arredamento, valutando bene le proprie esigenze.
  • Progetto per la disposizione dell’impianto elettrico, con le relative altezze e posizionamento di prese, interruttori e corpi illuminanti.
  • Progetto particolareggiato dell’impianto idrosanitario per il posizionamento dei vari sanitari, con un occhio al progetto arredamento. E’ molto importante il posizionamento degli attacchi idraulici nella cucina che deve essere ergonomica.

 

Gli architetti a confronto per un miglior risultato

 

Realizzare il giusto progetto con l’architetto esperto o meglio con uno studio associato. La suddivisione della casa è già la chiave di svolta per utilizzare tutti gli spazi in modo armonioso. Creocasa conscia che solo attraverso il confronto delle idee, ha al proprio interno due figure diverse. Tali figure che attraverso una dialettica serrata pongono al centro il risultato finale. La nostra equipe è a disposizione di tutti i nostri clienti per uno studio preliminare.  Quando stai aquistando casa in costruzione o devi ristrutturare sai a chi rivolgerti.

 

 Spesso l’emolumento dell’architetto ci svia dall’obbiettivo finale

 

Quando ci si trova di fronte all’enigma di trovare l’architetto giusto per essere seguiti nella suddivisione della casa, uno degli elementi fuorvianti per scegliere è data dal prezzo della prestazione per poi magari pentirsi per tutta la vita. La pura presentazione di una pratica edilizia in comune senza uno studio adeguato in tutti i suoi risvolti ha comunque un costo contenuto. Creocasa assistita dalla sua quarantennale esperienza nel settore dell’arredamento e della casa, si mette a vostra disposizione con i nostri architetti per la realizzazione di un progetto complessivo e risolutivo della vostra casa.

 Le cucine elemento centrale nell’organizzazione della casa.

Bisogna scegliere e la maggior parte delle persone considerando la zona cucina l’elemento centrale della casa; dove l’impianto elettrico è più complesso per la  concentrazione di punti luce per gli elettrodomestici; a cui la nostra società tecnologica ci ha abituato ad utilizzarli e di cui ora non possiamo farne a meno. Alla cucina in casa dobbiamo prestare più attenzione nella sua disposizione perché è  quà che si svolge la massima attività lavorativa. In questo locale della casa dobbiamo concentrare le nostre attenzioni e costruendo una cucina su misura in falegnameria ne risolveremo una buona parte.

 

Creocasamilano una risposta tutte le vostre esigenze

 

Rinnovo mobili con nuovo colore

Rinnovo mobili con nuovo colore

Rinnovo mobili con nuovo colore

 

un nuovo design al tavolo da noce a laccato

tavolo in legno prima del rinnovo

Rinnovo mobili con un nuovo colore: dare una nuova immagine semplicemente cambiando la finitura superficiale. Laccando la superfice esterna con un nuovo colore. Con una nuova superfice ,molti  sono perplessi quando si trovano di fronte a questo dilemma, come fa un nuovo colore  superficiale a  rinnovare in mobili e il design nell’arredamento, ci vuole qualcosa in più!  Ci vuole qualcosa di più: la fantasia, la voglia di mettersi alla prova, voler creare il cambiamento a tutti i costi è questo che ti sprona a riuscire quando sei fortemente motivato).

 

 

 

Un nuovo colore al tavolo per rinnovarlo da noce a laccato

 

Gli avevamo appena finito nella nostra falegnameria a Milano il mobile del soggiorno un mobile dalle linee minimaliste in rovere spazzolato lucido.  Voleva inserire un tavolo particolare , ma Paolo era dubbioso non sapeva decidere. Aveva un vecchio tavolo in legno di palissandro che gli aveva regalato la madre. Aveva arredato casa dove era andato a vivere in autonomia e gli spiaceva buttarlo via ,dal punto di vista della struttura era robusto voleva fare qualcosa a quel tavolo.  Non sapeva

rinnovo mobili con nuovo colore

nuovo colore per il tavolo a nuova immagine

cosa,  me lo fece portare in falegnameria a Milano e mi mollò la patata bollente. Voleva il rinnovo del tavolo con un nuovo colore. In laboratorio a Milano lasciai il tavolo in un angolo non avevo le idee chiare. Volevo dargli una linea particolare e mettere in evidenza alcune sue  caratteristiche per creare un design. dopo qualche settimana mi venne un idea per valorizzare e ottenere il rinnovo mobile. Con un nuovo colore di evidenziare le parti in legno massello mettendo in evidenza le venaturere  per cui spazzolai pesantemente  le gambe e  la fascia perimetrale del tavolo rotondo  , carteggiando il piano, ma mantenendolo liscio e giocando sui contrasti  visivi. Tutto è incentrato sulla differenza delle superfici tra il piano estremamente liscio e il bordo e le gambe spazzolate che danno al tavolo un fascino particolare.

Milano è una città magica nella sua atmosfera ricca di storia e lavoro ,crogiolo di culture diverse che si fondono insieme nella ricerca di nuove forme. A Milano in questo periodo è di moda il rinnovo mobili con nuovo colore dandogli un look più accattivante.

 

Rinnovo mobili libreria con un nuovo colore

 

Perchè cambiare libreria? laccala

libreria prima della laccatura

 

 Cambiare la libreria?

E’ meglio il rinnovo mobili libreria con un un nuovo colore gli risponde Barbara al suo compagno. la libreria è ancora nuova l’ho fatta fare solo pochi anni fà, ed è ancora integra ed è un vero peccato buttarla via. Se mai possiamo dargli una nuova immagine cambiando alcuni particolari e rinnovandola con un nuovo colore.   Qualche mese fà navigando in internet e mi ero imbattuta in un articolo che trattava lo stesso problema per una cucina degli anni 50 che era stata completamente rinnovata.  Una laccatura generale sostituendo solo le cerniere e riutilizzando tutto il resto compreso le maniglie messe in evidenza da un nuovo colore a contrasto. Allora cerca su internet se esiste questa azienda, perchè non rinnovare il mobile libreria che sicuramente si risparmia il che non guasta visto i tempi.Erano questi i ragionamenti che avevano fatto.

 

 

  Rinnovo mobili consultando internet

 

Dopo aver consultato il web mi telefonarono per il rinnovo mobili libreria e gli feci un primo

perche cambiare libreria? laccala

Perchè cambiare libreria? laccala Nuova immagine

costo telefonicamente. Ci accordamo andai a trovarla per il ritiro della libreria da laccare per portarla in laboratorio. Sul posto barbara ci espresse il desiderio di relizzare due piani in rovere sbiancato per dare un tono, un nuovo carattere alla libreria. A distanza di 30 giorni lavorativi dal ritiro gliela abbiamo riportata e montata in casa. La libreria ha una nuova immagine un nuovo look, dal giorno in cui decisero il rinnovo dei mobili libreria, ha acquisito una nuova immagine. Un carattere deciso proprio come la volevano e con un costo contenuto hanno rinnovato il mobile con laccatura di un nuovo colore ed una migliore finitura. Con la falegnameria abbiamo sostituito i piani della vecchia libreria con dei piani un rovere e successivamente laccati e sbiancati con la laccatura.  

 

Creocasa MILANO: una soluzione a tutte le vostre esigenze

 

 

Scritto da Gaetano Grasso di Creocasa

Cucine con le ante spazzolate in vero legno

Cucine con le ante spazzolate in vero legno

Cucine con le ante spazzolate in legno

cucina con anta a telaio spazzolata per evidenziare la struttura del legno con la spazzolatura con ante i massello a telaio

Cucine con le ante spazzolate in vero legno

Cucine con le ante spazzolate in vero legno, realizzarla legno è sicuramente un esperienza unica in cui alla fine prevalgono i disegni della natura. La spazzolatura è una tecnica che crea il rilievo delle venature tipiche del legno che invecchia e si consuma. Questo trattamento riprende le caratteristiche estetiche del legno vecchio. Volendo si possoriprodure le tonalità acquisite da anni di trattamenti, di manutenzione e pulizia, nonchè dall’aggressione degli agenti atmosferici. Con la spazzolatura viene riprodotta l’ usura superficiale che caratterizza il legno vissuto. Questa  tecnica conferisce eleganza ed evidenziando l’anima del legno che semplicemente laccato o trattato acquisisce nuova vita.

Costruire un armadio in legno spazzolato in falegnameria a opera

le tre finiture finali del legno pur col colore che più piaceper cucine con ante spazzolate

 

Essenze che si prestano alla spazzolatura per evidenziarne le venature

 

Per realizzare cucine con le ante spazzolate s possono scegliere diverse essenze: abete,  larice,  pino, frassino, rovere, castagno comunque legni in cui la venatura sia ben visibile. Un grossa differenza per creo cucine  per costruire le cucine con le ante spazzolate  data dalla tipologia: anta a telaio o massello o l’anta liscia. Con la cucina in masselo ogni pezzo è comunque diverso dal altro in quanto materiale naturale. La diversita dei singoli pezzi è comunque valutato positivamente. Per realizzare cucine con le ante spazzolate piane, la loro costruzione è frutto del lavoro del ebanista in falegnameria, perchè anta in piano ha altre lavorazioni.

 

Ante piane come prepararle per le cucine con le ante spazzolate

 

Noi per fare le ante in piano utiliziamo dei pannelli di listellare di abete spessore 12mm placati da entrambi i lati con del conpensato da 3mm e successivamente impiallacciati da entrambi i lati con essenza da1mm. I pannelli ottenuti di 180 x 360 hanno le venature logitudinali lunghe quanto i pannelli, che potevano andare a seguire nelle ante contigue della cucina.

 

Le cucine su misura con le ante spazzolate a mano da creocasa

Variante cucina su misura  Rozzano

Variante cucina su misura Rozzano

Variante cucina su misura  Rozzano

 

Variante cucina su misura  Rozzano per modificare il precedente progetto.  Come in tutti i progetti ad ogni soluzione ci sono diverse possibili mutazioni fermo restando parte dell’impianto iniziale.

variante cucina su misura Rozzano (Milano)

renderig lato sinistro cucina in legno

 

  • I nostri clienti non erano completamente soddisfatti cercavano una soluzione che desse un maggior spazio alla cucina.
  • Con questa soluzione inglobano parte dell’ingresso e si libera completamente la parete cucina in cui posizionare il tavolo.
  • Il tavolo uno degli elementi più  presenti per  gli spazi in casa: tavoli da salotto, tavolo da soggiorno,  tavolo da lavoro…ect..
  • Con la variante cucina su misura Rozzano si otteneva di fatto un maggior spazio nella cucina aiutati dalla falegnameria.

 

Prendiamo spazio dal disimpegno adiacente

 

Variante cucina su misura Rozzano

pianta variante cucina su misura rozzano

Contiguo alla cucina c’è un corridoio che la mette in comunicazione con il resto della casa. Dove dovevamo realizzare un guardaroba. Portandogli via una fetta di circa 81 cm possiamo creare una zona limitrofa in cui inserire il frigorifero senza impegnare ulteriori spazi. Tale soluzione diminuisce la capacità cotenitiva dell’armadio all’ingresso che cercheremo di utilizzarlo in altezza  con un servetto.  Il servetto l’asensore dei vestiti ci permette di utilizzare la parte alta lasciando  la parte più bassa per i cassetti.

 

 

 

 

 

Il tavolo allungabile elemento centrale nella cucina su misura

 

Con la variante cucina su misura  Rozzano abbiamo concentrato la cucina sul lato sinistro della stanza.  Adesso il lato destro è completamente libero per mettere al centro il tavolo da pranzo allungabile. Avere il tavolo allungabili sulla parete libera ci consente di allungarlo fino a 2 ml senza dare il senso di troppo pieno. Con questa soluzione si migliora la disposizione della cucina su misura disponendola su un lato migliorando l’ergonomicità. In termini di movimento diventa tutto più a portata di mano sullo stesso lato. Con la falegnameria interna realizzare pezzi alternativi è più facile.

Creocasa Milano Una Risposta a tutte le vostre esigenze

Armadio sospeso realizzato profondità 50cm  su misura

Armadio sospeso realizzato profondità 50cm su misura

Armadio sospeso realizzato profondità 50cm  su misura

Armadio sospeso realizzato profondità 50cm  su misura. Tale armadio guardaroba doveva avere una profondita ridotta per rispondere alle neccessità di ingombro di un ingegnere. Solitamente quando si parla di un ingegnere si pensa a un figura maschile, ma in questo caso è una donna con raro e raffinato gusto per l’arredamento. L’armadio  doveva avere le dimensioni di 50 x 190 x 2,80 cm .  Con le attrezzature interne per l’ingresso, al peso proprio, c’era da aggiungere quello del contenuto. La composizione è realizzata come guardaroba completamente in legno con una spalla laterale della spessore di 5 cm e sollevata da terra di cm 60.   Le sue dimensioni possono variare a secondo delle reali necessita. La sua realizzazione  su misura nella falegnameria di Creocasa.

 

Suddivisione interna dell’armadio

La suddivisione interna è stata cosi concordata in tre colonne verticali di h 190.  Due larghe 110 ed una da 55 cm con alla base dei cassetti h 20 cm. Tali cassetti alla base dell”armadio creano come una trave di irrigidimento che sostiene ed unisce l’armadio.  Nelle colonne dell’armadio guardaroba l’appenderia per i capi più alti giustificherebbe l’introduzione di un servetto. Il servetto un accessorio che è come un ascensore per gli abiti. Tali modifiche sono possibili grazie alla falegnameria interna,

armadio sospeso profondità 50

prove di montaggio in falegnameria del armadio sospeso in legno senza senza ancoraggi al muro

 Accorgimenti per realizzare una struttura portante leggera e robusta

La spalla e la mensola portante sono realizzate in tamburato con anima interna in listelli di legno. L’armadio sospeso in listellare di legno impiallaciato noce tanganika. Le cassettiere interne sono in multistrato di betulla. L’armadio sospeso sarà appoggiato sul retro con un fondo di cm 3 di spessore su cui saranno fissati dei tubolari con un fondo a T per conferire una maggiore rigidità alla mensola a sbalzo da cm 50. L’armadio sospeso guardaroba sara appeso al muro mediante tasselli, con tassello chimico qualora servisse per conferirgli una maggiore resistenza. La dimensione dei tasselli è calcolata in funzione anche del sovracarico accidentale per meglio garantire la sicurezza.

Una soluzione più leggera con un immagine minimalista

 Certo che un armadio sospeso da terra, da un idea di fluttuante. Armadio in cui la leggerezza del arredamento è prevalente rispetto al volume del mobile. Tale soluzione è messa ancora più in evidenza dalla mensola a sbalzo.  Il vuoto al disotto  evidenzia ancora di più l’etericità di questa soluzione. in questo caso  perde la dimensione dell’armadio classico, diventa un elemento sospeso.  Creocasa in falegnameria realizza su misura il vostro design con una qualità elevata.

Creocasa Milano una risposta a tutte le vostre esigenze