Armadi ad angolo Milano Armadi Moderni Design Mobili ad Angolo

Armadi ad angolo Milano Armadi Moderni Design Mobili ad Angolo

Armadi ad angolo Milano

Armadi ad angolo milano,  con porta a scorrere è uno come quello  che la signora Manuela con suo marito volevano realizzare.  Con la nostra falegnameria a Milano ed un progetto adeguato. L’armadio ad angolo milano potrà reaizzarsi per la camera del bimbo che gli arriverà a breve a completare la loro storia d’amore .Loro per quella camera volevano realizzare un armadio che racchiudesse in sè tutti quei servizi per soddisfare tutte le loro necessità e completare l’arredamento della cameretta.

Per realizzare la soluzione: un buon progetto e la falegnameria 

porta a scorrere

armadio ad angolo con porta a scorrere e cassettiera settimanale a vista

Nel realizzare il loro armadio ad angolo dovevamo anche fare un ponte sopra la porta che doveva essere trasformata in porta a scorrere senza opere murarie, per cui a fianco dell’armadio ad angolo a ponte verrà lasciato uno spazio che accoglierà la porta a scorrere e si fonderà con l’arredamento creato dall’armadio ad angolo con porta a scorrere. La soluzione dell’armadio ad angolo può proseguire anche con una cucina su misura. Quando gli spazi sono limitati è necessario utilizzare anche mobili che svolgano più funzioni nello stesso ambiente. Una funzione molto evidente è data dai copri caloriferi a più funzioni. Per tutte le soluzione che ti possano servire contattaci senza problemi.

Armadi ad angolo milano con cabina

armadio ad angolo milano

armadio ad angolo con cabina armadio in legno di rovere spazzolato e successivamente laccato lucido

Di armadi ad angolo milano ce ne sono di diverse varianti, come. L’Armadio ad angolo con cabina, spazzolato lucido era stata questa la scelta finale di Paolo e della sua compagna per la realizzazione di un armadio su misura nella sua camera .

Il passa parola funziona

 

Ci aveva messo in contatto un comune conoscente per realizzargli un armadio ad angolo con cabina che gli coprisse una rientranza del muro perimetrale. Dovevamo mantenere un modulo di larghezza per le ante battenti a tutta altezza.  Gli avevo fatto un primo preventivo verbale mesi prima ,ma lui aveva bisogno di valutare bene le soluzione. La divisione interna e la finitura dell’armadio ad angolo con cabinaVoleva una finitura moderna ,ma non invasiva, qualcosa di unico ,semplice ed elegante nello stesso tempo. All’inizio aveva optato per una finitura lucida liscia spazzolata , ma in quel periodo stavo facendo un armadio spazzolato opaco. Gli era piaciuto l’effetto del rovere spazzolato, Paolo voleva un mobile in legno e che si capisse che il materiale utilizzato era legno

armadi ad angolo milano in studio

armadio ad angolo con libreria laccato bianco in legno

Armadi ad angolo armadi-ad-angolo-milano con libreria in listellare legno

cucine su misura

 

mobili su misura

 

librerie - pareti attrezzate

 

Armadio con ante a scorrere in legno extralarge

Armadio con ante a scorrere in legno extralarge

Armadio con ante a scorrere in legno extralarge, per l’armadio da ml 3,62x 2,80h da realizzare in falegnameria. I clienti desideravano solo due ante di 1,70 x 2,80 in rovere spazzolato, laccato e decapato che dovevano essere portate all’ ottavo piano e vista la dimensione era estremamente difficoltoso farlo entrare dalle finestre perchè la movimentazione visto l’ingombro diventava critica

Parete armadio in corridoio inglobando lo sgabuzzino

Parete armadio in corridoio inglobando lo sgabuzzino

Parete armadio in corridoio inglobando lo sgabuzzino La parete armadio in corridoio inglobando lo sgabuzzino, è per Creocasa un nuovo lavoro in cui dare la giusta risposta all'arredamento organico di un disimpegno davanti alla camera-bagno.  In questo corridoio le...

L’organizzazione dello spazio è fondamentale, specie per gli ambienti piccoli e costretti.

Grazie alla loro modulabilità e alla enorme possibilità di composizione, gli armadi angolo sono l’ideale da inserire in ogni tipo di ambiente, dalle camere da letto, alle camerette, dalle camere guardaroba ai saloni.

Summary
Armadi ad angolo Milano
Article Name
Armadi ad angolo Milano
Description
armadi ad angolo milano, Creocasa ti assiste realizzando i tuoi mobili, con un accurato progetto in falegnameria a Milano dandoti la giusta soluzione in legno.
Author
creocasa
mobile bagno con anta a scorrere

mobile bagno con anta a scorrere

Mobile bagno con anta a scorrere

Mobile bagno con anta a scorrere, detto così sembra uno dei tanti lavori realizzati . Dobbiamo soffermarci su questo mobile in particolare dove l’anta a scorrere è sopra il piano di lavoro e il lavello è in appoggio. Spesso in presenza di un lavello in appoggio, l’apertura di eventuali ante risulta impossibile, se non sopra la maggior quota del lavello presente. Voler fare una colonna larga 110 cm ad angolo con la base lavello, qualche problema ce lo pone. Tale situazione fa emergere la necessità di un mobile bagno con anta a scorrere. Con la falegnameria realizzeremo questo mobile bagno dai molteplici aspetti in legno marino. Dare spazio per le nostre esigenze di riporre Scarpe, carta igienica, asciugamani sono una delle nostre maggiori priorità.   Qua la precedenza di realizzare un colonna, un mobile bagno con anta a scorrere e battente,  che aumenti la capacità di capienza.

 

mobile bagno con anta a scorrere e battente

mobile bagno in multi strato marino,con base lavello con due cassetti e un cestone con lavello soprapiano, con colonna ad angolo 110 x 37 x 224 cm con doppio sistema di apertura a scorrere e battente ottimizzando il contenimento

 

Il mobile bagno con anta a scorrere e battente, non solo contenitivo!

mobile bagno con anta scorrere sul piano

aprirla sul piano non è possibile data la presenza del lavabo d’appoggio di qua la soluzione

 

 

Il mobile non deve soddisfare solo la capacità di contenere, ma deve anche apparire essere bello ed equilibrato. Il design di questo arredamento per il bagno deve essere creativo e le sue linee pulite fondersi con l’ambiente circostante. Creocasa all’interno della propria falegnameria realizza alcuni mobili in cui l’attenzione per quello su cui si sta lavorando è la base.  Il carattere del mobile da Creocasa è dato dal idea di partenza, che  determina un design nuovo, dato dalla ricerca e dalla funzionalità. Quella funzionalità che solo una falegnameria artigiana può realizzare, curando  l’arredamento pezzo per pezzo con un controllo minuzioso della qualità finale.

 

 

 

La cura del dettaglio fa funzionare il mobile bagno con anta a scorrere

mobile bagno con anta a scorrere a destra

un mobile bagno che sorprende chi lo utilizza che con l’anta a scorrere trova nuovi altimenti inutilizzati

 

 

Per utilizzare lo spazio sopra piano bisognava trovare una di quelle  idee ovvie e di buon senso che possono anche sembrare banali . Queste idee Invece sono frutto di esperienza e di una certa genialità nascosta che salta fuori quando uno meno se la aspetta.

 

Per risolvere con le ante a scorrere

 

Solitamente le ante a scorrere sono due, ma in questo caso l’anta è unica parte a 80 cm da terra scorrendo davanti ad un’anta battente. Anta battente che permette l’accesso alla parte bassa della colonna con anta scorrevole che è cieca e solo così è accessibile ed utilizzabile. il piani di lavoro de mobile bagno sono in gres porcellanato, un materiale dalle caratteristiche sorprendenti.

 

 

Creocasa Milano una risposta a tutte le vostre esigenze

Quali materiali per realizzare i mobili su misura?

Quali materiali per realizzare i mobili su misura?

Quali materiali per realizzare i mobili su misura?

Quali materiali per realizzare i mobili su misura? I consumatori si trovano spesso di fronte a questa domanda. Scegliere il materiale più adatto per realizzare i propri mobili in falegnameria deve essere una priorità. Prendere coscienza sulla scelte dei materiali é basilare perché ne determina la qualità.

 

Quali materiali materiale in funzioni delle caratteristiche.

 

In passato il materiale principe era il legno. Con il passare del tempo partendo proprio dal legno, si è passati trasformandolo a nuovi materiali, che ne miglioravano le caratteristiche fisiche. Quali pannelli di legno massiccio, i multistrati, i  compensati, i listellari materiali migliorativi delle caratteristiche fisiche. In seguito spinti da  ragioni economiche per avere materiali a basso costo si sono creati materiali come il truciolare , i medium densiti e prodotti similari .

 

Influenza delle colle per realizzare truciolare e medium densiti

 

Materiali come il medium densiti ed i vari tipi di truciolare sono composti al 90% dal legno. IL legno è un materiale compatibile con la vita; il problema grosso di questi, deriva da sistema di produzione. Nell’uso delle colle usate come legante delle particelle, dove composti come la formaldeide pur essendo gravemente cancerogeni vengono ancora utilizzati. La scelta dei politici di non dare una normativa che elimini tale prodotto nocivo dal mercato è grave e pilattesca. Comunque esisto prodotti in cui questo elemento viene eliminato alla produzione come: il medium density prodotto a caldo in cui il collante e la lignina stessa, truciolari in cui il la formaldeide viene sostituita con collanti  inerti. Un altro problema é dato dalle vernici, che possono produrre loro stesse la formaldeide, la giusta scelta consapevole ne elimina l’utilizzo rendendo il prodotto finale più sano.

 

La scelta di quali materiali in base l’utilizzo finale e la durata

 

Una volta eliminati gli elementi dannosi ed inquinanti come la formaldeide la scelta de materiali è dettata da pure considerazioni tecniche. Resistenza, durata, costo e tipologia del utilizzo finale, sono elementi determinanti per scegliere in falegnameria quali materiali utilizzare. Vogliamo realizzare una cucina od un bagno di qualità con caratteristiche di durata nel tempo il multistrato marino lo usiamo per tale scopo.

quali materiali per il mobile bagno su misura con specchio

mobile bagno a giorno in okumè (multistrato marino) con boiserie

Armadio come modificarlo: alzarlo, ridurlo, abbassarlo

Armadio come modificarlo: alzarlo, ridurlo, abbassarlo

Armadio come modificarlo è il fulcro di questo articolo

Armadio come modificarlo: alzarlo, ridurlo, abbassarlo

Armadio come modificarlo bene

Come potete notare l’ampliamento dell’armadio è di una colonna a sinistra la cui anta e molto simile alle esistenti

Armadio come modificarlo: alzarlo, ridurlo, abbassarlo ne vale la pena? Sicuramente, se  è di qualità ,ma anche se il mobile è di truciolare, perché ha perso tutta la formaldeide contenuta. Un mobile senza formaldeide rinnovato è più sano, di un mobile nuovo dello stesso materiale. L’armadio come modificarlo dando la sensazione che nulla è cambiato. Le modifiche sono da realizzare in falegnameria avendo cura di fare attenzione ai dettagli. Di eliminare tutti quegli elementi che inquadrano l’armadio ad una certa misura e lo limitano nell’ampliamento. L’armadio sopra fotografato sarà pure innalzato ad apparire una fascia di chiusura in quattro sezioni con antine a ribalta.

Con il colore si risolvo diverse problematiche.

Con la rilaccatura totale dei mobili si rende l’immagine più uniforme eliminando le differenze. Avere un buona cabina di verniciatura  toglie le eventuali differenze, la colorazione dei mobili influisce anche nella forma finale.

Modificare è frutto anche della Crisi

Anche la crisi a contribuito alla scelta delle modifiche mirate.In questi tempi di crisi generalizzata è diventata la nuova moda modificare e rilaccare. Le persone sempre più spesso ritrovandosi i vecchi mobili ,vuoi per la nuova moda del modernariato. Vuoi che prima i mobili venivano realizzate a regola d’arte e avendole in casa da anni si affezionano agli arredamenti. Cercano nuove soluzioni nel rinnovare l’arredamento a milano con l’immagine vintage che tanto piace alle nuove generazioni. Poi sempre più spesso tutti i mobili sono da modificare in altezza profondità e larghezza, basta contattarci.

Anche la cucina è soggetta al rinnovamento

Rinnovare la cucina a milano risparmiando, è questo che molte persone vorrebbero realizzare  .Oggi in periodo di crisi si fanno scelte più ponderate, chi deve realizzare una nuova cucina la vuole robusta, che duri nel tempo e che sia facilmente modificabile; chi ne ha già una valida  vuole cambiare l’aspetto alla cucina risparmiando. L’ambiente cucina è maggiormente sottoposto all’usura del tempo, perché il 50% del nostro tempo lo passiamo in cucina a cucinare, preparando il pranzo o la cena, consumando la colazione e se l‘ambiente è sufficientemente grande a vivere anche il magico momento in cui tutti si ritrovano attorno al tavolo a perpetuare il magico rito del cibo in famiglia.

Scaletta lavori per rinnovare la cucina a milano

  1. Realizzazione di piano rivestito in gres porcellanato
  2. Sostituzione cerniere
  3. Sostituzione maniglie o laccatura
  4. Revisione della struttura e riparazioni
  5. Carteggiatura e laccatura di tutta la cucina
Creocasa Milano una risposta a tutte le vostre esigenze

Legno nell’arredamento

Il legno nell’arredamento

Il legno nell’arredamento è il materiale principale con cui vengono costruiti i mobili su misura .  Dall’abbattimeno degli alberi si ricava il legno .   Gli alberi lavorati possono essere trasformati in tavolame, massello o ulteriori materiali compositi in legno.

Tipologie dei materiali trasformati che utilizzano il legno nell’arredamento

Dai materiali a base legno più economici, ai materiali più tecnologici. Diamo una rapida carrellata per poterne valutare le caratteristiche fisiche e chimiche

 Il truciolare di legno nell’arredamento

Truciolato, o truciolare, è il nome con cui vengono indicati, comunemente, i pannelli in fibra di legno composti di trucioli risultanti dallo scarto delle normali lavorazioni del legno. I trucioli vengono impastati con materiali leganti e quindi pressati per produrre i pannelli; i pannelli ottenuti possono essere di diversi tipi a seconda del tipo di truciolo. Alle colle (PF o UF) possono inoltre essere addizionati agenti idrofobizzanti, fungicidi, ignifughi, ecc. Con lo stesso nome si può indicare anche il materiale ligneo di base, cioè l’agglomerato di trucioli impiegato per produrre tali pannelli. Il pannello viene commercializzato così com’è ma molto più spesso il semilavorato serve da base per essere rivestito con laminato plastico o impiallacciatura per realizzare piani di lavoro e conferire al pannello qualità estetiche, ma anche e soprattutto migliori proprietà meccaniche, fisiche o chimiche. Questo materiale viene solitamente usato nelle produzioni industriali perché stabile e poco costoso.

Significato delle sigle

PF – sigla DIN 7728 e 16780 della fenolformaldeidebdhsg             UF – sigla DIN 7728 e 16780 della urea-formaldeide

Medium-density fibreboard

Il Medium-density fibreboard (sigla MDF), traducibile come “pannello di fibra a media densità”, è un derivato del legno. È il più famoso e diffuso della famiglia dei pannelli di fibra, comprendente tre categorie distinte in base al processo impiegato e alla densità: bassa (LDF), media (MDF) e alta (HDF). La sua produzione puo avvenire per via secca con trattamenti ad alta pressione con fibre di legno finemente macinate miscelate con colle PF o UF Per via umida utilizzando sempre fibre di legno, ma solo acqua ad alte temperature e  pressatura ad alta pressione se la lignina resina naturale del legno contenuta nel legno  è sufficiente, subisce un processo  plasticizzazione e ricementazione senza l’utilizzo di resine estranee dando un materiale più salubre.

Compensato – multistrato di legno nell’arredamento

Il compensato è un semilavorato a strati di legno sfogliato dal tronco dell’albero. Appartiene alla  classe dei pannelli stratificati o multistrati, dai quali si distingue per l’orientamento incrociato degli strati. Il metodo per ottenere pannelli di legno compensato consiste infatti nello “sfogliare” il tronco d’albero con un  tornio in grado di tagliare uno strato molto sottile di legno (1-3 mm), incollando poi i fogli fra loro in modo da “incrociare le venature”. Questo incrocio fa sì che la resistenza del materiale sia uniforme in tutte le direzioni. Per incollare i fogli tra loro serve una pressa semplice grande come il pannello, simile o uguale a quella per creare pannelli di truciolare. I pannelli che hanno più di 3 strati, con spessore superiore a 8 mm, prendono il nome di multistrato. il multistrato di legno nell’arredamento è un materiale costoso, ma con caratteristiche di resistenza decisamente superiori.

Il paniforte

l paniforte è un semilavorato del legno costituito da un’anima formata da listelli accostati materiale di risulta della falegnameria e da due facce di piallacci o compensato. In genere le due facce di piallaccio sono di pioppo o di betulla e per i listelli si usa  il legno, che riempie il paniforte a costituirne l’anima: di fatto è un materiale composito affine ai pannelli sandwich, che unisce leggerezza a rigidezza oltre che stabilità (rispetto alle variazioni di temperatura e umidità). Il tutto va a definire lastre dello spessore fino a 50 mm. Essendo facile da lavorare e assemblare è usato per costruire scaffali, mobili e porte e piani grandi e robusti. I listelli interni possono avere varie dimensioni: piccoli e rettangolari giustapposti per il lato lungo fino a dimensioni maggiori di 25 × 75 mm di sezione. Così come i pannelli sandwich hanno un’alta rigidezza per via dei listelli. Per migliorarne l’aspetto estetico spesso i bordi sono strisce termoadesive o con strisce di legno massello.

I pannelli di listellare o paniforte da non confondere col tamburato

Non và confuso con i più economici e leggeri pannelli tamburati, costituiti sempre da due fogli sottili di compensato, mentre per anima hanno delle strutture a nido d’ape in cartone o listelli in legno alternati, usati spesso nell’arredamento (ad esempio porte).