PIANI CUCINA

Cerchi il piano cucina più adatto alla tue esigenze? In questo articolo vi descriviamo i vati top cucina. Ci sono più modelli in commercio, acciaio, gress porcellanato, quarzo, dekton, corian, legno. Affrontiamo ogni piano cucina valutando pregi e difetti. Un tempo i piani più utilizzati erano graniti, marmi e laminati Ognuno di questi piani presentava alcuni difetti che oggi con l’impiego delle nuove tecnologie si stanno superando.

In commercio oggi ci sono più piani cucina che ci offrono una vasta scelta in colori, finiture e resistenza. I piani cucina di oggi sono versatili e si possono impiegare per la creazione di lavandini integrati con il piano. Lo stesso materiale di top può anche essere usato per il rivestimento delle ante, per la creazione di basi dall’aspetto monolitico e dai colori omogenei.

PIANI IN GRESS PORCELLANATO

Già 20 anni fa fornivamo nelle nostre cucine su misura i piani cucina in gres porcellanato. I primi piani cucina che realizzavamo li facevamo sul posto con bordi in legno o acciaio di finitura. Unica pecca erano le fughe che con piccoli formati di piastrelle dovevano esserci per forza. Oggi sul mercato troviamo piani in gres porcellanato in grandi lastre. Lo spessore del top in gres porcellanato può essere di 1,2cm e le lastre sono fornite in lunghezze varie tra i 3 e 4m. I piani cucina in gres porcellanato ci danno diversi vantaggi. Prima di tutto sono resistenti al calore. Seconda cosa, una delle più importanti, sono resistenti alle macchie. Tra tutti i top il gres porcellanato è uno tra i più resistenti a calore e a macchie.

IL GRESS PUO’ ESSERE FACILMENTE COORDINATO

Il gres porcellanato essendo un materiale di uso comune per i pavimenti può essere coordinato senza problemi con il resto della casa. Nelle ristrutturazioni spesso ci capita di coordinare pavimenti e rivestimenti con l’arredo. Nel caso del piano cucina in gres questo diventa un gioco da ragazzi. Infatti ci sono più aziende che producono top in gress porcellanato ma anche pavimenti e rivestimenti negli stessi colori.

PIANI SILESTONE E DEKTON

Tra i vari piani cucina troviamo i piani Silestone (quarzo) e il dekton. La differenza fondamentale tra i due materiali è nella composizione del dekton che contiene una polvere di vetro. Entrambi sono ottimi materiali, versatili e resistenti a macchie e calore, ma come sempre ricordiamoci non indistruttibili. Per questi piani cucina l’aziende secondo noi top nel mercato alla quale ci affidiamo è la Cosentino. Per entrambi i piani registrando il vostro acquisto sul loro sito attiverete la garanzia di 25 anni sul prodotto. Quasi nessuna azienda fornisce una garanzia del genere. I piani in quarzo e dekton vengono forniti in vario spessore da 1,2 a 3 cm fino agli alti spessori. Entrambi i materiali permettono di avare vasche lavello integrate e svariati tipi di lavorazioni.

OLTRE IL PIANO CUCINA

Oltre il piano cucina il dekton si presta ai svariati utilizzi. Possiamo rivestire arredamenti interi. Può essere utilizzato per il rivestimento di pavimenti, pareti e addirittura scale. Oggi la maggior parte dei materiali sono versatili e impiegabili in più fronti.

PIANI IN HPL

In commercio oltre ai piani cucina sopra descritti abbiamo i piani in HPL. I piani in HPL sono composti da un anima di cellulosa e resine. Sono poi rifiniti superficialmente con una laminatura. La parte interna è la finitura laminata può essere di diversi colori. Dall’effetto legno all’effetto pietra potrete sbizzarrirvi nelle combinazioni di colore. I piani cucina in HPL rispetto ai materiali di cui vi abbiamo parlato in precedenza hanno costi più contenuti. Le caratteristiche principali sono di un piano in laminato ma con una struttura più resistente. Soprattutto questi piani cucina sono realizzati in bassi spessori e spesso utilizzati in locali aperti al pubblico. Nei bar o ristoranti se guardiamo bene potremo trovare l’HPL impiegato come piano dei tavoli.

COSA CONSIGLIAMO

I materiali di cui vi abbiamo parlato sono tutti ottimi. In base alla nostra esperienza ogni materiale può o deve essere impiegato a seconda dei casi. In un appartamento che andremo ad affittare possiamo consigliarvi un piano in HPL. Questo per contenere i costi, ma anche per dare un tono moderno e ricercato alla casa. Senza dover per forza inserire un classico laminato dall’aspetto meno accattivante. Se dobbiamo scegliere un piano per la nostra casa quarzo, gress e dekton sono tutti ottimi materiali. A nostro parere il dekton è il gress porcellanato sono il top. Se volete più scelta e colori tra i due quello che vi da più possibilità di scelta però è sicuramente il dekton. Però questa sicuramente è una cosa momentanea perché nel campo dei piani in gress le ditte stanno producendo e integrando sempre più colori.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Recent Posts

CUCINA CON BANCONE

RISTRUTTURAZIONI A MILANO

PIANI CUCINA

  • info@example.com
  • 6701 Democracy Blvd, Suite 300, USA