Infiltrazioni d’acqua (ristrutturazione edile)

Infiltrazioni d’acqua (ristrutturazione edile)

Infiltrazioni d’acqua (ristrutturazione edile)

 Infiltrazioni d’acqua.

 

Per  le infiltrazioni d’acqua che si erano verificate a casa sua,Il Sig. Pietro ci ha contattati per potergli dare una soluzione ,alcuni mobili si erano rovinati e voleva restaurarli. Tali mobili erano addossati alla parete nella quale si era verificata le maggior infiltrazioni d’acqua; due erano in legno per cui si era solo rovinata la finitura esterna. Mentre uno,  che invece era impiallicciato wengè era purtroppo in truciolare idrofugo, ma nonostante questo, data la copiosa e persistente perdita d’acqua si era gonfiato completamente, per cui non valeva la pena restaurarlo.

 

Ristrutturazione edile : impermeabilizzazione

 

Un anno fa, viste alcune infiltrazioni d’acqua che c’erano sul soffitto, aveva deciso di comune accordo con il proprietario dell’appartamento sovrastante di rifare l’impermeabilizzazione superiore del terrazzino.  Per eliminare le infiltrazioni d’acqua. Per tale motivo si erano rivolti a tre imprese ed avevano scelto il preventivo più conveniente. L’impresa fece il lavoro e gli posò anche la pavimentazione superiore. Per alcuni mesi non ebbero nessun problema, ma in seguito dopo un’assenza da casa di quindici giorni, al suo rientro ebbe l’amara sorpresa: C’erano copiose tracce di muffa nera su tutta la parete e segni delle colature d’acqua determinate dalle infiltrazioni d’acqua.

C’eravamo sentiti per la consegna di un mobile credenza da lui ordinataci, ma quando lo chiamai per la consegna era abbastanza disperato.  Non trovava più l’impresa che aveva eseguito il lavoro: il telefono risultava inesistente e presso la sede dichiarata sul preventivo non c’era nessuno.Non sapeva cosa fare.

 

Consulenze edili

 

Quindi sapendo che eseguivo anche interventi di ristrutturazione edile mi chiese di verificare le cause di questa infiltrazione. Guardando il terrazzino in oggetto, mi accorsi che il rivestimento perimetrale delle pareti era praticamente integro fino a terra. L’impresa non aveva fatto gli adeguati risvolti dell’impermeabilizzazione sulle pareti perimetrali. Con la pioggia l’acqua era entrata di stravento all’interno del terrazzino, si era accumulata grazie all’ostruzione di un piccolo scarico, tracimando e creando l’infiltrazione.

 

Verifica dei danni

 

Verificammo il tutto,demolendo una piccola porzione di pavimento; in effetti sulle pareti la guaina risaliva per quattro/cinque cm. Mentre per una buona impermeabilizzazione i risvolti devono essere almeno di 20/30 cm. e bisogna anche realizzare degli adeguati scarichi con dimensione adeguate per il rapido deflusso dell’acqua per impedirne il ristagno. Non si poteva fare una riparazione in quanto l’isolante termico posto al di sotto dell’impermeabilizzazione era completamente intriso d’acqua ed avrebbe incrementato i danni. Bisognava rifare il lavoro e scegliere l’impresa più affidabile, non la meno costosa.

 

Scelta dell’impresa

 

Il Sig. Pietro ha quindi affidato il lavoro ad una nuova impresa di impermeabilizzazioni, che lavora nel settore da almeno vent’anni e mi ha chiesto di seguirgli il lavoro nelle varie fasi in quanto noi non potevamo eseguirlo, in quanto oberati da impegni. Devo dire che la scelta è stata veramente buona, tale impresa ha lavorato a regole d’arte ed utilizzando tutte le tecniche date dalla lunga esperienza.

 

Falegnameria e restauro a milano via ripamonti

 

cucina dopo infiltrazioni d'acqua

cucina con penisola progetto proposto con struttura okume interamente in legno

Alla fine di questo lavoro gli ho consegnato la credenza che era già pronta realizzata nella nostra falegnameria a Milano ed inoltre i due mobili in legno restaurati nel nostro settore del restauro. Gli avevo già fatto tempo fa il preventivo di una cucina moderna rigorosamente in legno, ma era in dubbio se optare per una cucina commerciale. A questo punto, vuoi per riconoscenza, vuoi per qualità, mi confermò l’ordine della cucina moderna in legno che dovrò consegnargli qualche giorno dopo la Befana. Gli ho, inoltre, fatto il preventivo per il rifacimento nella nostra falegnameria del mobile in truciolare distrutto dall’acqua , mobile che probabilmente farà per Pasqua. Conclusione bisogna tenere presente che quando si devono realizzare dei lavori è sempre meglio affidarsi all’impresa od alla falegnameria migliore e non a quella più economica.

 

 

Creocasa: una risposta a tutte le tue esigenze.

 

Scritto da gaetano grasso di Creocasa

Errori o orrori di professionisti

Errori o orrori di professionisti

Errori o orrori di professionisti

Nello scrivere, gli errori d’italiano possono capitare a tutti, anche ai professionisti. Oggi, chi scrive utilizzando word-processor, ha molte agevolazioni; esistono correttori ortografici e grammaticali, traduttori ecc.

Nonostante ciò esiste ancora qualcuno che riesce a scrivere frasi senza senso e con errori a dir poco inverosimili, di vario tipo. Purtroppo i correttori sono solo un aiuto per l’ortografia e al più per la grammatica; per il momento, che io sappia, non esistono correttori semantici (significato delle parole, frasi di senso compiuto, errori tecnico-professionali, ecc.).

Pertanto, se un tecnico scrivesse:

L’asino che avevo partorito volò al centro della terra e divenne un elefante che parlava; dopo qualche anno si laureò in matematica con 125/110 e lode; acquistò un giardino di 2000 m3.

La frase sarebbe corretta dal punto di vista ortografico e grammaticale, ma dal punto di vista semantico (del significato cioè) sarebbe o “di fantasia” o “pazzesco”; inoltre contiene due errori “tecnici”, cioè che riguardano la correttezza delle sue conoscenza.

Un mio amico mi ha scritto ironicamente:

Iho ha squola andavvo mele ha itagliano, ma gol tenpo ho migliorrato, mendre gualguno hangora no.

Pietro C. (già affetto da lieve dislessia e lievissima disgrafia)

Ovviamente è solamente una esagerazione per mettere in evidenza il fatto che chi è cosciente delle proprie debolezze e dei propri limiti, si attiva a migliorarsi.

L’immagine che segue porta una didascalia in inglese, riassunta sotto in italiano.

La vita è piena di imperfezioni

 

Qui sotto, invece, non è uno scherzo o una esagerazione. Lo scritto è tratto da una relazione di un geometra. Solo il buon padre che è nei cieli sa quali risultati potrà mai ottenere un simile professionista.

 

Questo tecnico potrà consolarsi osservando che nella sua città c’è chi di errori ortografici ne ha già fatti. Ecco due esempi:

 

Per finire, c’è un interessante sito dove potrai trovare inverosimili immagini come questa:

Progetto e certificazione energetica

Progetto e certificazione energetica

Progetto e certificazione energetica .

 

Progetto e certificazione energetica , tutti ne parlano ,in lombardia (Milano) è un incombemza burocratica per chi deve vendere o deve affittare una casa ,ma se tali progetti fossero opportunamente spiegati  ed indicando il reale risparmio energetico tradotto in denaro con una sponsorizzazione reale e non di facciata, senza obbligo, di cui le persone non ne comprendono il motivo,  potrebbero essere una grossa risorsa per la cultura del risparmio energetico e per lo svilluppo di un vita eco sostenibile , diminuendo la richiesta di energia con lo stesso confort sia ne riscaldamento , nel raffrescamento e nella produzione d’acqua calda per uso domestico .Il progetto e la certificazione energetica non dovrebbe essere un mero calcolo burocratico che conferma solo quello che le persone già sanno, in effetti la maggior parte delle case costruite in passato sono di classe g . Bisogna invece  dare delle indicazioni con  una serie di consigli pratici delle opere e piccoli lavori da fare in casa per aumentare il confort diminuendo le spese d’energia . Creocasa  ,con un termotecnico e l’architetto Luca Maioli di Casapensata abbiamo messo a punto una serie di accorgimenti per il risparmio energetico.

progetto d'interi appartamenti,casa e certificazione energetica

classi energetiche

Accorgimenti tecnici e di buon senso per la casa ( Isolamento involucro)
con il progetto e certificazione energetica

 

Verifica tenuta d’aria sul perimetro dei serramenti con sigillatura perimetrale con schiume poliuretaniche e silicone.

Isolamento termico dietro i caloriferi con pannelli isolanti termorifletenti a basso spessore in Aereogel. (L’Aerogel è un prodotto straordinario: scoperto accidentalmente negli anni ’30 del secolo scorso, sta rapidamente rivoluzionando le logiche dell’isolamento in edilizia)

Isolamento termico dei cassonetti tapparelle  in Aerogel con spazzole adererti alle tapparelle per ridurre lo scambio termico.

Verificare i serramenti,  adeguarli o se è il caso sostituirli con serramenti certificati con un buon isolamento termico.

Aggiunta di Pannelli fotovoltaici  con serbatoi per la produzione d’acqua calda.

Insuflaggio di materiale isolante nelle intercapedini

Progetto e certificazioni energetiche

Fare il  progetto e la certificazione energetica con un tecnico coscenzioso  che ti mette inoltre al corrente delle soluzioni, il che  significa che vengono eliminati i ponti termici causa del umidità di condensa che fa proliferare delle sgradevoli micosi nere negli angoli degli appartamenti causa di riniti e allergie ,avere una casa con una migliore classe energetica non significa solo risparmio , aumenta anche il valore della casa e la rende più salubre.

 

Creocasa una risposta a tutte le vostre esigenze

 

Scritto da Gaetano Grasso di Creocasa

RIVESTIMENTI:BAGNI,CUCINE, PISCINE ,FONTANE CON MARMI- MOSAICO- PIASTRELLE

RIVESTIMENTI:BAGNI,CUCINE, PISCINE ,FONTANE CON MARMI- MOSAICO- PIASTRELLE

RIVESTIMENTI:BAGNI,CUCINE, PISCINE ,FONTANE CON MARMI- MOSAICO- PIASTRELLE

I RIVESTIMENTI:BAGNI,CUCINE, PISCINE ,FONTANE CON MARMI- MOSAICO– PIASTRELLE ,sono realizzati da Manuel detto MANU  il genero del titolare che ama realizzare la finitura delle pareti e dei pavimenti e di tutte quelle superfici che necessitano di una protezione superficiale ed una pulizia costante per questo è necessario fare eseguire i lavori a persone che conoscono i diversi materiali sia per la posa che per la stuccatura. I rivestimenti a secondo delle applicazioni che vengono realizzate vanno trattati in modo diverso e ce ne sono diversi:

rivestimenti

doppia gradinata per accedere alla piscina rivestita con tesserine della bissazza per seguirne la forma ed esaltare la bellezza del opera

 

Rivestimenti piscine debbono resistere alle aggressioni del cloro si debbono adattare alle superfici e  le stuccature elastiche ed impermeabili e resistere all’ immersione costante nell’acqua ,il rivestimento deve unire caratteristiche di resistenza all’usura costante e di bellezza ed armonia che ben si fondono nelle tesserine di questo materiale unico che tutti conosco come Bisazza.

 

 

 

 

 

 

 

rivestimenti

rivestimento fontana circolare con colonna centrale e getti all’interno vasca

 

 

Rivestimenti fontana con tesserine bisazza in curva con fondo composito in 4 colori con il piano in porfido che con cerchi concentrici si chiude sulla fontana mettendo a contrasto le caratteristiche e la bellezza  dei materiali che si fondono in un tutto armonico.

 

 

 

 

 

mosaico per cucina

mosaico percucina:Rivestimento bagno turco con sedile e decorato laterale dove il posatore mette in evidenza la sua predisposizione all’arte ed è l’espresione del mosaicista

 

 

 

Rivestimenti saune o bagno turco,qua il posatore ,artigiano si immerge in un artmosfera surreale fatta di storia ed arte , ed è qua che esprime tutta la sua maestria ed arte nel realizzare questi mosaici ,dove la mano sapiente del mosaicista si esprime con disegni e decori ai massimi livelli

 

 

 

 

 

rivestimenti

vasca box doccia

rivestimenti

rivestimento pareti bagno a tre colori

 

 

I rivestimenti dei box doccia e dei bagni aprono un compendio in cui la fantasia e la cretività si esprimono attraverso le mani del posatore che dà l’immagine finale all’ambiente.

Creocasa Milano una soluzione a tutte le vostre esigenze

 

Scritto da gaetano grasso di Creocasa Milano

Umidità nel pavimento a milano ,come risolvere?

Umidità nel pavimento a milano ,come risolvere?

Umidità nel pavimento a milano ,come risolvere?

Ha l’umidità nel pavimento a milano ,come risolvere il problema senza andare incontro a grandi lavori e grossi esborsi di denaro,Carlo ha preso un semiterrato per utilizzarlo come magazzino ,ha messo un piccolo montacarichi per portare al piano i bancali di carta ed altro per il il suo negozio di cartoleria ,ma messa la prima merce nel magazzino si è accorto con grande disapunto della presenza di umidità nell’ambiente ,le risme di carta si deformavano per la presenza dell’umidità,è venuto a trovarmi in laboratorio per farmi vedere il seminterrato e se potevo dargli dei consigli su come intervenire .

umidità nel pavimento

umidità nel pavimento nel seminterrato ,schema stato di fatto e soluzione

Sopraluogo per valutare il tipo di umidità

Sono stato insieme a Carlo sul posto e il seminterrato è circondato da un corridoio sul perimetro per cui non c’era  umidità nei muri ,l’umidità veniva dal pavimento perchè non c’era un adeguato vespaio e il contato col terreno trasportava l’umidità e la sua concentrazione era del 18% gli avevano proposto di scavare per 50 cm di profondita  fare un piano in calcestruzzo e mettere degli igloo gettare ancora per creare un vespaio e sicuramente avrebbe risolto il problema .

 

Il suo grosso problema erano i costi, ma sopratutto i tempi , se non apriva rischiava di chiudere prima del tempo,gli dovevo risolvere il guaio e nel giro di pochi giorni.

Preventivo lavori con studio delle problematiche , COSTI e tempi

Per risolvere problema dell’umidità nel pavimento gli feci un preventivo che era ridotto del 60% rispetto al preventivo degli igloo ,sopratutto rapido non c’era da scavare spostando mc di materiale con tempi e costi elevati, ma altretanto valido che mi confermo subito, quindi feci  fare una guaina bituminosa armata con tessutto non tessutto di poliestre, usata per le impermeabilizzazioni dei terrazzi direttamente sul pavimento,successivamente un tessutto non tessutto per drenare un foglio di politene su tutta la superfice uno strato di isolante termico a poro chiuso ad alta densità da 8 cm , un altro strato di politene un getto di 6cm di calcestruzzo armato con rete metallica a rapida asciugatura con lisciatura della superficie  per il pavimento, misurato l’umidità dopo 7 giorni dal getto del pavimento ,la percentuale è de1% a quel punto abbiamo trattato il pavimento con una epossidica all’acqua anti spolvero,in 11 giorni compreso i festivi gli abbiamo risolto il problema:  la presenza di umidità nel pavimento a milano è solo un ricordo e sta gia lavorando. Gli abbiamo risolto due problemi il primo l’umidità nel pavimento, il secondo l’isolamento termico risparmiando un buon 30% sul riscaldamento.

 

Creocasa milano: un risposta a tutte le tue esigenze

Scritto da Gaetano Grasso di Creocasa