Umidità nelle abitazioni e la disinformazione fa dimenticare

Umidità nelle abitazioni e la disinformazione

Umidità nelle abitazioni e la disinformazione

Umidità nelle abitazioni e la disinformazione. Spesso mi arrivano messaggi che raccontano le improbabili tecniche per il risanamento dal umidità di risalita. Fino a quando si limitano ad esporre le loro tecniche nulla da eccepire. Quando coinvolgono gli ordini professionali a rafforzare le loro affermazioni false. Possono indurre le persone a dargli retta ed è tutta un altra storia.

La prevenzione sta alla base di una costruzione senza umidità

Costruire bene ed a regola d’arte e di per sè difficile, perchè bisogna tenere conto di molti fattori. Non esiste un unica forma di umidità, ma diverse e concordanti quali l’umidità da contro terra, l’umidità dovuta ad un insufficiente isolamento termico. Il problema dell’ isolamento dall’acqua è sicuramente troppo importante e bisogna tenerne conto in tutte le sue sfaccettature. 

Umidità nelle abitazioni e la disinformazione del medioevo

L’umidità di risalita nelle murature si sviluppa nel medioevo, quando costruttori ed architetti dimenticano le lezioni sul metodo costruttivo messo a punto dagli antichi romani, i quali avevano trattato il problema in precedenza e l’avevano risolto facendo nelle loro costruzioni fondazioni con la selce, il quale è un materiale privo di capillari  e quindi non trasporta l’umidità.

Brutte soluzioni portano l’umidità

Purtroppo, a partire dal medioevo fino ai primi del ‘900, molti hanno continuato a costruire con murature in mattoni pieni costruendo anche le fondazioni con i mattoni ,senza nessun diaframma tra il terreno ed i mattoni, i quali si comportano come delle spugne, portando l’umidità dal terreno al muro in elevazione.

La traspirazione rende più sana la casa

L’umidità di risalita nelle murature ai  primi del novecento e precedentemente, si manteneva ad altezze molto basse.  Gli  intonaci erano intonaci di malta di calce, con l’utilizzo del grassello di calce, per cui molto traspiranti ,che favorivano l’evaporazione dell’umidità presente nella muratura. In seguito con l’avvento delle calci idrauliche e dei cementi facendo degli intonaci ricchi di cemento per nascondere l’umidità esistente. Il livello dell’umidità salì anche a livelli di 4/5 metri con percentuali di umidità intorno al 20% , che corrispondono a 200 litri d’acqua per mc. di muratura. E’ chiaro che la presenza dell’acqua nelle murature e il trasporto dei sali nella muratura .Creano numerosi problemi in queste costruzioni tra cui anche la diminuzione dell’isolamento termico a causa dell’acqua. Una buona comunicazione che mette in luce le proprietà dei vari prodotti con onesta intellettuale da una maggiore forza per studiare in concorso le soluzioni definitive.

 

Creocasa Milano una risposta a tutte le vostre esigenze

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Recent Posts

  • info@example.com
  • 6701 Democracy Blvd, Suite 300, USA