Levigatura parquet, tutto quello che bisogna sapere

arredo su misura

Il parquet è un tipo di pavimento che riesce a conferire calore e raffinatezza ad ogni tipo di ambiente, ma per essere sempre al massimo del suo splendore ha bisogno di qualche attenzione specifica. Oltre alla pulizia di routine, che deve essere effettuata con prodotti specifici che non rovinino il legno e lo mantengano lucido e splendente, periodicamente si rende necessaria anche una procedura di manutenzione straordinaria del parquet chiamata levigatura.

Cos’è la levigatura parquet?

La levigatura del parquet è una procedura che elimina gran parte delle imperfezioni superficiali dovute all’usura, riportando la superficie alla sua bellezza originaria. Questa operazione dovrebbe essere effettuata da personale esperto, che sappia ottenere un parquet rinnovato, ma che porti ancora qualche segno del tempo che rende ogni pavimento di questo tipo unico e irripetibile, rispettando al tempo stesso le caratteristiche e le proprietà di ogni tipo di legno.

Le fasi dell’operazione

La levigatura parquet consente di rimuovere un sottilissimo strato superficiale del legno e si svolge in alcune fasi:

  • la verifica della stabilità della pavimentazione, controllando se ci sono elementi che si muovono e procedendo alla loro riparazione;
  • una pulizia generale del pavimento da levigare;
  • la sgrossatura, cioè una prima lamatura eseguita con macchine munite di nastri abrasivi dalla grana piuttosto grossa, che rimuovono lo strato di finitura presente, i graffi e le eventuali irregolarità;
  • la levigatura, che consiste in una seconda lamatura effettuata con un nastro adesivo a grana media;
  • la stuccatura, necessaria per chiudere le fughe tra i listelli ed eventuali fessurazioni. Si esegue stendendo una pasta di polvere di legno e legante;
  • la carteggiatura rimuove lo stucco in eccesso con un abrasivo a grana finissima;
  • la pulizia finale, eseguita con un apposito aspirapolvere professionale, rimuove ogni residuo di polvere di legno;
  • l’ultima fase è la finitura, che consiste nell’applicazione di una finitura finale che può essere una vernice, una cera o un olio. Le tre finiture hanno caratteristiche differenti: la prima consente di ottenere un effetto lucido oppure opaco ed è più facile da pulire e mantenere; la cera esalta le tonalità del legno e lo lascia traspirare ma richiede più manutenzione, mentre l’olio dona un aspetto caldo e naturale al pavimento ma richiede un po’ di manutenzione.

Quando si esegue la levigatura del parquet?

La levigatura del parquet è un’operazione di manutenzione straordinaria, che si esegue a distanza di anni. Il primo trattamento del parquet si esegue di solito a distanza di almeno 7/8 anni dalla sua posa, mentre gli interventi successivi si susseguono a distanza di 6 anni circa.
La levigatura del parquet prefinito si può addirittura eseguire a distanza di 15/20 anni dalla sua posa, ma può essere ripetuta solo due o tre volte al massimo per non danneggiarne la struttura.

Quanto costa l’intervento?

Il costo della levigatura del parquet può variare in relazione ad alcuni fattori come lo stato d’usura, il tipo di legno, la grandezza della superficie da trattare e la finitura che si preferisce. Prima di effettuare l’intervento si procede in genere ad un sopralluogo per poter fare una valutazione preventiva e stabilire il costo della levigatura. Il costo medio, in ogni caso, si aggira tra i 15 e i 25 euro al metro quadrato. È comunque importante affidarsi a mani esperte, altrimenti il rischio è quello di rovinare irrimediabilmente il proprio parquet.

Se siete avete dubbi o domande, noi di Creo Casa siamo a vostra disposizione per darvi una mano nella ristrutturazione della vostra casa.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.