Cucine shabby, come progettarle in maniera perfetta

Le cucine shabby sono il sogno di chi ama gli ambienti famigliari e accoglienti, con quel pizzico del romanticismo e del fascino delle vecchie case di campagna. Queste cucine sono il vero cuore della casa, da vivere con tutta la famiglia. Hanno un’aria un po’ invecchiata e i colori sbiaditi che danno l’idea di vissuto, ma l’aspetto non deve trarre in inganno: sono comode e funzionali esattamente come una cucina dallo stile iper moderno.

Cosa significa arredare in stile shabby?

Le cucine shabby sono tra le più amate del momento: è uno stile vintage e romantico che può essere utilizzato in tutti gli ambienti della casa, anche solo in alcuni dettagli, ma è proprio nelle cucine che dà il meglio di sé. Il termine “shabby” letteralmente significa “trasandato”, quindi indica uno stile informale e un po’ romantico, senza per questo essere usurato o rovinato.

Le caratteristiche delle cucine shabby moderne

Spesso lo stile shabby viene associato all’idea di “vecchio”: nulla di più sbagliato! E’ uno stile che sicuramente riecheggia i tempi andati e gli ambienti di campagna, ma si possono realizzare anche cucine shabby moderne, nelle quali a dare il tocco romantico sono complementi e accessori studiati ad hoc. Sono quindi assolutamente comode e funzionali, pur mantenendo l’aspetto vintage tanto apprezzato da molte persone. Il non plus ultra? Le cucine shabby in muratura con i pensili in legno realizzati su misura da un team di esperti professionisti. Guarda qui qualche idea per una cucina in muratura su misura, da personalizzare in base ai tuoi gusti e alle tue esigenze!

I materiali usati per le cucine shabby

Dopo aver fatto fare ad un professionista il progetto della cucina shabby dei tuoi sogni (e in questo noi possiamo aiutarti), la prima cosa da fare è selezionare i materiali più adatti. Via libera a materiali caldi e naturali come il legno, la pietra e il cotto! Per i pavimenti, ad esempio, si può scegliere un parquet invecchiato ad arte (tenendo però conto che sarà necessaria un’attenta cura e manutenzione), mentre per i rivestimenti sono perfette le piastrelle in maiolica. Il protagonista principale della cucina shabby, però, deve essere senza dubbio il legno, meglio se chiaro e al naturale. Per i tessili, invece, la scelta potrà ricadere su canapa e cotone naturale oppure il lino con disegni floreali.

Lavandino in ceramica

I mobili giusti per le cucine shabby: quali scegliere?

Pieni di lavoro e pensili, se volete un lavoro ben fatto, dovranno essere progettati e realizzati su misura da professionisti del campo (se ne hai bisogno possiamo aiutarti in questo). Potete però arricchire l’ambiente, dandogli un aspetto ancora più autentico, girando per negozi e mercatini. Quali sono i mobili che non possono mancare in una cucina shabby? Di sicuro una credenza, se la vostra stanza è abbastanza ampia. Potete sceglierla alta o bassa, aperta o chiusa ma comunque con la classica vetrinetta che vi permetterà di tenere in bella mostra piatti e tazzine.
Anche la scelta del tavolo è importante: dovrà essere rigorosamente in legno, ma potete sceglierlo rotondo oppure rettangolare con gli angoli smussati, magari abbinato a panche dall’aspetto solido o a sedie con la seduta in paglia.

I colori perfetti per una cucina shabby

Così come i materiali, anche i colori sono molto importanti per dare il giusto stile ad una cucina shabby. Inutile dire che il colore principale sarà il bianco in tutte le sue sfumature, in particolare quelle anticate, da abbinare a grigio chiaro, beige e tortora, ma anche a tocchi di verde, azzurro e rosa pastello. Qualche dettaglio di colore più intenso, anche solo qualche accessorio oppure un mobile, possono dare un po’ di vivacità all’ambiente e un carattere unico e personale alla tua cucina. Se preferite le cucine shabby colorate potrete comunque muovervi all’interno di questa gamma di colori, mantenendo un aspetto generale il più possibile vintage.

cucina con ante in rovere tinte a campione
ante verniciate a campione

Cucine shabby chic, anche l’illuminazione fa la sua parte

Anche l’illuminazione contribuisce a creare una certa atmosfera ad un ambiente. Come illuminare le cucine shabby, quindi? Il lampadario centrale è sicuramente una scelta coerente ed esteticamente molto gradevole, soprattutto se opterete per il classico bianco oppure per una tinta pastello che si armonizzi con il resto dell’ambiente. Non dimenticate, però, di abbinarvi una lampada da tavolo con un bel paralume decorato e di usare lampadine che diano una luce calda per rendere l’ambiente ancora più intimo.

Gli accessori per un’atmosfera shabby in cucina

E’ inutile dire che nelle cucine shabby non possono mancare accessori e complementi che contribuiscano a creare la giusta atmosfera. Immancabili piatti, bicchieri, tazzine e porcellane in bella vista, magari esposte su una credenza in stile. A proposito, perchè non decaparne una con il fai da te? Sarà ancora più originale!
Continuate ad arricchire la vostra cucina con cuscini in stoffa con motivi floreali, tendine in lino o in cotone naturale, tovaglie e runner in color lavanda, verde salvia, rosa pesca o colori pastello, vecchi accessori da cucina in legno o in rame.
Non dimenticate poi piante e fiori! Cosa ne dite di qualche vasetto di erbe aromatiche, utili e profumate, e di un bel mazzo di fiori freschi come centrotavola? Grazie a tutti questi accessori la vostra cucina shabby sarà davvero unica e personale!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • info@example.com
  • 6701 Democracy Blvd, Suite 300, USA