Arredamento e risparmio energetico: le soluzioni per risparmiare sulla bolletta

Detrazione Fiscale del 50% su serramenti e doppi vetri

Spesso ci si chiede come risparmiare sulle bollette di casa. Certo, le soluzioni più semplici per il risparmio energetico sono le buone abitudini che tutti dovremmo acquisire. Qualche esempio? Spegnere la luce quando si lascia una stanza, scegliere elettrodomestici di ultima generazione e di classe energetica A+++, usare la lavatrice a pieno carico e l’asciugatrice solo quando è necessario. Si può anche pensare di abbassare il termostato dell’acqua calda.

Questi comportamenti, certo virtuosi, a volte non bastano. Per agire in maniera da avere risultati tangibili e duraturi è il caso di pensare ad una serie di interventi di efficientamento energetico per la nostra casa. In questo modo si potrà godere di una perfetta (o quasi) efficienza energetica, avere un impatto minore sull’ambiente e, non meno importante, risparmiare sulle bollette.

Perchè investire nell’efficientamento energetico della nostra casa?

Quello per l’efficientamento energetico della propria abitazione è un investimento che si ripaga sia nel breve che nel lungo periodo. Grazie a questi interventi, infatti, non solo si migliorano le prestazioni di un edificio consentendo un immediato risparmio sulle bollette, ma si rende la casa più confortevole da abitare per quanto riguarda la qualità dell’aria e la stabilità della temperatura. Non solo: si migliora anche la classe energetica dell’edificio, aumentandone il valore sul mercato immobiliare. Senza contare, poi, l’impatto positivo sull’ambiente in termini di inquinamento.

Le tipologie di intervento per il risparmio energetico

Quando si parla di efficientamento energetico o di riqualificazione energetica di un edificio ci si riferisce ad una serie di interventi da effettuare su un edificio già esistente, interventi che hanno lo scopo di renderlo più efficiente e di migliorarne la classe energetica. Possono essere di diversi tipi:

  • isolamento termico dei muri, del tetto, dei serramenti e dei pavimenti per impedire gli sbalzi di temperatura;
  • miglioramento dell’impianto di riscaldamento, ad esempio sostituendo la vecchia caldaia;
  • installazione di nuovi sistemi di produzione dell’energia, come ad esempio i pannelli fotovoltaici.

Gli interventi di isolamento termico

Concentriamoci sugli interventi di isolamento termico, per i quali noi di Creo Casa vi possiamo aiutare. Cominciamo con il dire che una casa con una buona efficienza energetica non può prescindere da un ottimo isolamento termico, bloccando le dispersioni termiche con una coibentazione adeguata. In questo modo potremo avere una casa calda in inverno e fresca in estate con un minimo intervento del riscaldamento e dell’impianto dell’aria condizionata.

Una delle prime cose a cui si pensa in questo caso è un cappotto isolante, che può essere interno o esterno. Quando è possibile, la soluzione migliore è quasi sempre un isolamento a cappotto esterno, che grazie ad una serie di pannelli isolanti applicati esternamente elimina i ponti termici. Grazie a questa soluzione si potranno avere minori escursioni termiche. Il risultato? Una casa più calda in inverno e più fresca in estate e anche un minore rischio di formazione di condensa e di muffe.

Il cappotto interno, invece, consiste in una serie di pannelli isolanti posti sui muri interni. Di solito sono più sottili rispetto a quelli che vengono applicati esternamente. E’ una soluzione comunque valida quando non si può agire diversamente, ad esempio perchè si abita in un condominio oppure quando non si può intervenire sulle facciate esterne. Attenzione però a rivolgersi a professionisti seri! Un cappotto interno applicato non a regola d’arte, infatti, potrebbe addirittura causare la formazione di condensa e di conseguenza il proliferare delle muffe.

Nell’ottica di una coibentazione perfetta, però, bisogna pensare anche all’isolamento termico di sottotetto e tetto. L’isolamento termico tetto, ad esempio, è importante perchè questa è una delle parti più esposte alle escursioni termiche e che quindi influenza molto la temperatura dell’intera casa. Anche se spesso è sottovalutato, garantisce protezione dal freddo e dall’umidità. Se l’abitazione è costruita sopra ai box oppure è realizzata a contatto con il terreno, è bene pensare anche all’isolamento termico pavimento. In questo modo si può abbattere la dispersione di calore del 15/20%. Un notevole risparmio energetico, vero?

Infissi e risparmio energetico, cosa bisogna sapere

Un altro fattore da considerare nell’ottica dell’efficientamente energetico della casa sono sicuramente gli infissi. Bisogna infatti considerare che porte e finestre, se non sono adeguati, disperdono fino al 30% del calore o del fresco di un edificio. Questo non può che avere ricadute importanti sul nostro comfort abitativo e sulle nostre bollette. Uno dei primi passi verso il risparmio energetico è la sostituzione dei vecchi infissi con sistemi a doppio o a triplo vetro oppure a taglio termico.

Gli infissi a taglio termico, quando si vuole un isolamento a prova di dispersioni, sono sicuramente una delle scelte migliori. Questi sistemi, costruiti solitamente con materiali termoplastici, sfruttano il principio dell’interruzione della continuità termica del metallo. In questo modo riescono ad eliminare efficacemente i ponti termici che provocano le dispersioni di fresco e di calore. Si stima che gli infissi a taglio termico abbiano una capacità isolante circa tre volte superiore rispetto ai “vecchi” serramenti in alluminio, con un risparmio energetico davvero notevole.

Ricordiamoci inoltre che gli spifferi non entrano solo da parte e finestre, ma anche dai cassonetti degli avvolgibili delle tapparelle. Un dettaglio da non trascurare, quindi, quando si tratta di isolare termicamente la propria casa! E, a proposito di tapparelle, è bene sapere che non hanno solo il compito di tutelare la nostra privacy o di impedire alla luce di entrare. Se infatti ci ricordiamo di tenerle chiuse durante il giorno nei mesi estivi e di notte in quelli invernali potremmo tagliare notevolmente le dispersioni termiche.

Tutti questi interventi di efficientamento energetico, a fronte di un investimento iniziale, ci aiuteranno a rendere la nostra casa più confortevole e ad ottenere un notevole risparmio energetico, permettendoci di abbattere i costi nel lungo periodo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • info@example.com
  • 6701 Democracy Blvd, Suite 300, USA