Progettare casa, appartamento

progettare

 Progettare un appartamento, casa

Progettare è regolamentato da regole rigide dei comuni, sembra strano che ci siano regole per progettare un appartamento, in effetti una buona progettazione di una casa non dipende solamente dal buon gusto di chi la propone, dall’accostamento dei materiali e dalle soluzioni che si adottano. Saper progettare una casa non vuol dire saperla decorare, ovviamente una cosa non deve escludere l’altra ma per progettare e ristrutturare correttamente la distribuzione di una casa o di un appartamento bisogna tenere in considerazione alcune regole.

progettare
la ricerca e le idee migliorano il risultatato finale

-L’orientamento degli ambienti.

Come bene mette in evidenza Edward Allen nel suo libro “Come funzionano gli edifici” l’orientamento è uno dei fattori principali da considerare.
In teoria quando si ristruttura un appartamento gli orientamenti sono bloccati e non c’e’ molto da inventare, tuttavia se si tratta di una villetta completamente da rifare o dello stravolgimento completo della distribuzione interna di un appartamento, è possibile che l’orientamento svolga un ruolo fondamentale.

progettare
progettare con gli orientamenti cardinali

Volere esporre la zona notte a sud e la zona giorno a nord è un errore, un errore che nessun ufficio tecnico comunale corregge perchè l’orientamento esula dalle norme dettate dal regolamento edilizio che si centra più sui dimensionamenti, distacchi ecc..
Talvolta un committente innamorato di una distribuzione elaborata per tanto tempo in fase di acquisto di un immobile non è ricettivo a questo tipo di osservazioni, ma l’orientamento è una delle più importanti regole per progettare un appartamento.

ristrutturazione appartamenti milano
ristrutturazione e progetto d’arredamento di massima soggiorno cucina

Nel caso illustrato si vede come anche nella ristrutturazione di un appartamento si possa migliorare il fattore orientamento. La volontà di progetto era quella di ridurre al minimo le partizioni interne e creare un open space. Da richiesta del committente era necessario inoltre ricavare solamente una sola stanza da letto di buone dimensioni, mentre da stato di fatto erano due, si è quindi deciso di eliminare la stanza posta a sud in favore di una stanza più grande posta a nord, ottenendo quindi un soggiorno più ampio e più luminoso e una stanza da letto in grado di mantenersi più fresca durante la stagione estiva, oltre a un disimpegno ridotto al minimo.

Regolamenti edilizi in italia:

Il dimensionamento degli spazi.

Chi progetta sa che i regolamenti italiani sono i più rigidi in termini di progettazione se paragonati ai regolamenti del resto d’ Europa. I bagni disimpegnati, i rapporti aeroilluminanti, le dimensioni minime dei locali, sono dei paletti che ostacolano l’attività del progettista, ma ad essere sinceri è grazie a questi regolamenti che nelle nostre case si ha il benessere che in case analoghe del resto d’Europa non si raggiunge. Bagni senza finestre, stanze in cui entra a malapena il letto, soffitti troppo bassi sono solo alcune delle caratteristiche con le quali mi è capitato di dover convivere durante lunghi periodi della mia vita.
Tutte queste regole e norme possono variare da comune a comune poiché ogni comune ha un proprio regolamento di igiene riscontrabile di solito sul sito internet del comune sotto la voce “edilizia privata”, tuttavia le norme principali sono le stesse in tutta Italia.
Per avere un quadro completo bisogna pertanto incrociare le norme dettate dal regolamento edilizio con quelle del regolamento di igiene.

progettare spazio sociale
progetto architetto Luca Maioli

Dimensioni degli ambienti

Nel caso illustrato sono indicate le dimensioni minime che devono avere le camere da letto matrimoniale e singola. Generalmente tali dimensioni sono richieste in tutti i comuni d’Italia. Sono inoltre indicati i rapporti aeroilluminanti per il corretto dimensionamento dei locali in base alla superficie delle finestre. Era richiesto da progetto di ingrandire la stanza singola che era piuttosto piccola da stato di fatto, si è quindi deciso di ridurre il disimpegno indicato in rosso girando l’orientamento dello sgabuzzino. Ne è risultato anche un ingrandimento della cucina, nella quale si è praticato un incavo per il frigorifero che altrimenti avrebbe ostacolato il passaggio, già ridotto al minimo anche a causa della doppia porta di ingresso, fattore strano ma possibile nei casi di ristrutturazione dell’esistente.

Progettare con vista d'insieme
progettazione centro polifunzionale arch. Luca Maioli

-La scelta dei materiali di rivestimento.

Non sempre vale chiedere a chi per lavoro si occupa di un determinato settore per avere i consigli migliori. Quanti rivenditori di piastrelle chiedono che tipo di sottofondo si ha in casa, o che tipo di struttura ha il solaio, prima di consigliare un proprio prodotto?
Non si vuole qui screditare la categoria, ma tante volte le caratteristiche proprie dei materiali non bastano a garantire un buon risultato, quando questo può essere inficiato dalle particolari condizioni del contesto.
Il fattore estetico non è il solo a dover essere preso in considerazione quando si acquista un pavimento, un solaio con struttura lignea si comporta diversamente da un solaio in laterocemento; ne consegue che i materiali da rivestimento possono essere adeguati in alcuni casi e meno in altri, anche se come il venditore magari giustamente tende a sottolineare, le caratteristiche proprie nel caso specifico sono ottime.
Tra le regole per progettare un appartamento la scelta dei materiali di rivestimento gioca un ruolo cruciale anche in termini di benessere. Il fenomeno della condensa può essere favorito in certi ambienti completamente ricoperti dalle piastrelle, la posa deve risultare da una serie di considerazioni e un progettista serio non può dare nulla per scontato.

-La cura del dettaglio, gli accorgimenti su misura e le

Progettare la gelateria
prospettiva d’interno gelateria del Arch. Luca Maioli

finiture.

Nel caso illustrato una soluzione su misura, un intervento preciso per massimizzare l’area utilizzabile della cucina, difficilmente sfruttabile per le dimensioni ridotte e a causa di un pilastro all’interno. L’intervento consiste nell’avanzare la parete della cucina, realizzando una porta scorrevole in sostituzione della porta a soffietto esistente andando ad addossare il cassone di contenimento della porta sul pilastro. Tale soluzione permette inoltre di ricavare un vano per il frigorifero, da posizionare al lato del pilatro, spostandolo dalla sua posizione attuale al lato della finestra e ricavando ulteriori superficie di lavoro. La parete in corrispondenza del retro del frigorifero sarà inoltre apribile tramite una porta a scomparsa permettendo di agire con comodità sul retro della macchina in caso di manutenzione.

Ricerca del dettaglio nella realizzazione del progetto finale

La qualità di un intervento sta nella cura del dettaglio. Tra le regole per progettare un appartamento questa è l’ultima in ordine cronologico perchè non è dal dettaglio che si parte a progettare, ma il dettaglio ha una importanza fondamentale.

Il progetto complessivo si valorizza e si completa quando il professionista scrupoloso si avvale della collaborazione dei propri collaboratori accettando le critiche costruttive atte a migliorare la nascita dell’ idea  progetto in tutte le sue sfaccettature

Creocasa Milano una risposta a tutte le vostre esigenze

Scritto da arch. Luca Maioli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • info@example.com
  • 6701 Democracy Blvd, Suite 300, USA