Ristrutturare la cucina, 6 cose da non dimenticare

cucina su misura

Avete preso la decisione di ristrutturare la cucina? Sappiate che le cose da non dimenticare sono davvero tante, al punto che c’è il rischio di perdersi qualche dettaglio che, una volta finiti i lavori, potrebbe rivelarsi davvero importante. Come fare? Ecco una lista di cose da tenere bene a mente se vi accingete a ristrutturare la cucina. Noi di Creo Casa, ovviamente, siamo a vostra disposizione per aiutarvi in questa avventura mettendo a vostra disposizione tutta la nostra esperienza nel settore!

Pensate bene alla distribuzione degli spazi

Sembra una cosa scontata, invece non è raro che non si abbia un’idea precisa degli spazi da arredare. Carta e penna alla mano, quindi, preparatevi a sfruttare al meglio ogni angolo e ogni centimetro della vostra cucina, guadagnando spazio prezioso per muovervi più agevolmente o per riporre alimenti e utensili. Prendete accuratamente le misure dell’ambiente, senza trascurare porte e finestre (calcolandone anche lo spazio di apertura), prese elettriche, attacchi per l’acqua e per il gas e punti luce. Solo mettendo insieme e leggendo correttamente tutte queste informazioni potrete interpretare correttamente lo spazio a vostra disposizione e sfruttarlo al meglio.

A differenza di un tempo, inoltre, bisogna considerare anche che oggigiorno la cucina sempre più spesso costituisce una parte della zona giorno, con il cosiddetto angolo cottura che si deve integrare in maniera armonica con il resto dell’ambiente. In questo caso i rilievi e il progetto dovranno essere ancora più accurati e scrupolosi.

Ristrutturazione cucina: la scelta degli elettrodomestici

Ci sono persone che relegano la scelta degli elettrodomestici all’ultimo posto delle cose da ricordare quando si ristruttura la cucina e altre che invece prendono molto a cuore l’argomento. In ogni caso, è una scelta importante, per la quale bisogna tenere in considerazione le proprie esigenze ma anche il proprio budget. Tenendo sempre in mente queste cose, bisogna scegliere gli elettrodomestici con il miglior rapporto qualità prezzo, che ci garantiscano qualità, durata, efficienza energetica (che si farà sentire sulle bollette…) e facilità d’uso. Attenzione alle dimensioni, che si devono integrare alla perfezione nella nostra cucina, soprattutto se punteremo su elettrodomestici da incasso, pratici ed eleganti.

I colori per dare carattere alla nuova cucina

Ognuno ha i propri colori preferiti e può scegliere di riproporli in cucina come tocchi vivaci in un ambiente abbastanza neutro oppure dando libero sfogo alla propria creatività. Tenete comunque conto che una cucina dai colori chiari o neutri apparirà più grande di una cucina dalle tinte più scure.

Ristrutturare la cucina: la scelta dei rivestimenti

Ecco un’altra cosa da non dimenticare quando ci si appresta a ristrutturare la cucina: i rivestimenti. Anche in questo caso la scelta è davvero ampia e in grado di accontentare ogni gusto; l’importante è che, oltre alla resa estetica, vengano prese in considerazione anche caratteristiche come resistenza all’umidità e agli urti e facilità di manutenzione e pulizia.

Le piastrelle in ceramica sono una scelta molto tradizionale, ma accanto a queste ci sono altri materiali all’avanguardia tra cui possiamo ad esempio ricordare le cementine, estremamente di moda, il microcemento, particolarmente igienico e facile da pulire, e i pannelli in pietra, sia ricostruita che naturale, ovviamente trattata in modo che sia antipolvere e impermeabile. E cosa ne dite, infine, della carta da parati o del vinile? Ormai questi materiali sono entrati anche nelle nostre cucine e donano loro un aspetto davvero insolito e originale.

La scelta del piano di lavoro

Quella del piano di lavoro è un’altra scelta delicata, in fase di ristrutturazione cucina, dal momento che si userà molto e che quindi potremmo pentirci a lungo di una scelta sbagliata. Il piano di lavoro dovrebbe essere resistente, duraturo e facilmente lavabile e igienizzabile. I materiali che vengono incontro a queste esigenze sono molti. Si va infatti dal legno opportunamente trattato all’indistruttibile acciaio, fino alla pietra e alle alternative più moderne come ad esempio il silestone. Questa, in particolare, è una delle ultime mode. Si tratta di un quarzo naturale trattato con protezione antibatterica, molto versatile dal momento che è disponibile in una vasta gamma di colori e finiture.

Ristrutturazione cucina: mai trascurare la luce

Dimenticare di considerare le fonti di luce, sia naturale che artificiale, è di sicuro un errore da non commettere quando si vuole ristrutturare la cucina o un qualsiasi altro ambiente della casa. Se avete la fortuna di disporre di grandi finestre o di ampie vetrate potrete godere di molta luce naturale e cercare di sfruttarla al meglio per lavorare nella vostra cucina, ma anche di un buon ricambio di aria per un ambiente sempre salubre e piacevole. Avete una cucina piccola? Allora cercate di puntare su mobili e pareti in colori chiari che riflettano la luce rendendo l’ambiente più luminoso e visivamente più grande; se volete mettere delle tende, anche queste dovrebbero essere chiare e leggere per lasciar filtrare più luce.

Siete pronti a ristrutturare la cucina con soluzioni pratiche, innovative e che vi rispecchino appieno? Se avete bisogno di aiuto per la vostra ristrutturazione, noi di Creo Casa saremo felici di aiutarvi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.