Ristrutturare con il cartongesso: pregi e idee per ogni ambiente

Pareti in cartonegesso

Ristrutturare con il cartongesso è sempre più una prassi comune ed è semplice capire il perchè: si tratta infatti di un materiale estremamente versatile, che permette di semplificare e di risolvere facilmente diverse soluzioni in ogni ambiente. Non solo: è sicuro, facile da installare e, a fronte di tutti questi pregi, ha un costo abbastanza contenuto. Vediamo quindi i principali vantaggi del cartongesso e qualche idea per utilizzarlo in tutti gli ambienti della casa.

Cos’è il cartongesso

Il cartongesso è un materiale che presenta un nucleo in gesso trattato racchiuso tra due fogli di cartone. È disponibile in lastre di spessore variabile tra i 9,5 e i 18 millimetri, ma sono disponibili anche lastre speciali con spessori superiori oppure ridotti, a seconda delle esigenze. Si tratta di un materiale molto versatile che risulta spesso più economico rispetto ad altri materiali, come ad esempio il legno, e che in genere viene utilizzato per alcuni scopi principali:

  • creare pareti per dividere gli ambienti oppure per realizzare piccole strutture verticali;
  • creare controsoffitti in cartongesso e abbassamenti di quota;
  • nascondere pilastri, nascondere i difetti di un appartamento, raddrizzare una parete storta;
  • realizzare elementi decorativi ed elementi d’arredo come ad esempio mensole, librerie e mobili su misura.

I vantaggi del cartongesso

Come abbiamo intuito, il cartongesso è un materiali dai mille usi sia per le ristrutturazioni sia per l’arredamento. Vediamo più nel dettaglio alcuni dei suoi pregi principali:

  • è facile da lavorare: può essere tagliato e sagomato come si desidera con un semplice taglierino, ha un tempo di posa abbastanza rapido e può essere stuccato e tinteggiato come si desidera;
  • è facile da installare ma anche da rimuovere, non necessita infatti di lavori di demolizione particolari;
  • è un materiale resistente e in grado di sopportare pesi anche elevati;
  • può ospitare impianti nelle intercapedini che crea senza bisogno di tracce o altri interventi; non è raro, ad esempio, vedere cartongesso con led o con faretti;
  • offre un buon isolamento termico: usato per controsoffitti e contropareti è in grado di creare una camera d’aria che può essere ulteriormente riempita con materiale isolante;
  • è un buon isolante acustico, soprattutto se accoppiato a strati di materiale fonoisolante;
  • le lastre di cartongesso sono in grado di resistere al fuoco e quelle di colore rosa sono maggiormente in grado di rallentare la propagazione delle fiamme in caso di incendio. Non è un caso che le lastre ignifughe siano usate anche per costruire camini;
  • non solo al fuoco: il cartongesso resiste anche all’acqua e può quindi essere usato anche in ambienti umidi come bagni e cantine. Le lastre verdi, in particolare, sono idrofughe;
  • creando controsoffitti e contropareti di cartongesso è possibile realizzare delle intercapedini che, creando il giusto isolamento, contrastano la formazione di muffa in casa.

Idee per arredare con il cartongesso: mensole e pareti attrezzate

Con il cartongesso è possibile realizzare pareti attrezzate pensate per accogliere televisori, libri e altri elementi con diverse funzioni, come mensole, scaffalature, contenitori e librerie. La sua versatilità vi consente di crearne una ad hoc, su misura per le vostre esigenze, anche nel caso in cui vogliate puntare su una parete attrezzata con camino. Potete lasciare le nicchie ottenute così come solo, semplicemente dipingendole, oppure arricchirle con rivestimenti particolari. Un occhio di riguardo va dato anche all’illuminazione: potete pensare ad una parete attrezzata in cartongesso con faretti o led posizionati in punti strategici.

Librerie e pareti divisorie

Uno degli usi più classici è quello che vede questo materiale comporre pareti in cartongesso divisorie, anche decorate o con inserti in vetro o in altri materiali, oppure librerie bifacciali che dividano gli spazi, oltre alle classiche librerie a muro, arrivando anche al soffitto o inserendo nicchie retroilluminate per un effetto particolare e scenografico.

Cartongesso per il soffito: ribassamenti e non solo

Questo materiale viene quasi immediatamente associato al soffitto e infatti viene spesso usato per ribassamenti e velette che nascondono impianti o inglobano soluzioni per l’illuminazione. In questo modo, con strip led o faretti, è possibile creare giochi di luce di grande impatto e soprattutto funzionali. Non dimenticate che per una casa in stile moderno l’idea migliore è quella di ribassare solo una parte del soffitto, contornando l’elemento con led o luci neon incassate. I controsoffitti in cartongesso possono essere usati anche in cucina minimal e persino nei bagni, non c’è limite alla fantasia!

Noi di Creo Casa possiamo aiutarvi a trovare una soluzione per ristrutturare o arredare con il cartongesso su misura per voi e per la vostra casa: non esitate a contattarci!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.