Le soluzioni più belle per arredare una camera da letto in stile shabby

camera da letto shabby chic

Arredare una camera da letto in stile shabby garantisce un’atmosfera calda, accogliente e romantica alla zona notte. Qui si mescoleranno in maniera armonica ispirazioni provenzali e uno stile country elegantemente trasandato che renderanno unica la vostra camera da letto.
Gli ingredienti giusti per attenere questo risultato sono colori tenui, materiali tradizionali come il legno, meglio se dall’aspetto usurato e sbiancato, il ferro battuto e i tessuti a fiori discreti ed eleganti. Vediamo quindi come arredare una camera da letto in stile shabby!

Il letto per una camera romantica

Il complemento d’arredo principale di una camera da letto in stile shabby è ovviamente il letto. Il colore più gettonato per questo stile è il bianco, ma nulla vieta di giocare anche con i toni del beige, del tortora e dell’avorio o con sfumature pastello più colorate.

Il letto in stile shabby più romantico e originale in assoluto è il letto a baldacchino. Può essere in ferro battuto o in legno, da arricchire con una leggerissima tenda bianca. L’impatto scenico sarà davvero notevole! E proprio il ferro battuto è tra i materiali più usati dello stile shabby, insieme al legno. Allora perchè non puntare su questi materiali per il letto della propria camera shabby chic? Potete sceglierne una versione in ferro battuto laccato di bianco con una testiera riccamente modellata oppure uno in legno sbiancato decapato, rigorosamente bianco e con una testiera intarsiata decorativa.

Anche un morbido letto imbottito o trapuntato, rigorosamente chiaro, può arredare una camera da letto in stile shabby. In entrambi i casi basterà sceglierne uno dall’aria rigorosamente provenzale e arricchirlo con tanti cuscini. E cosa ne dite di una mantovana che rivesta il giroletto, dandogli un’aspetto raffinato e romantico. E, se non volete rinunciare alla praticità, ci sono anche letti con contenitore in stile shabby, per una camera elegante che però vi permetta di ottimizzare lo spazio a disposizione.

I colori per una camera da letto in stile shabby

Anche la palette di colori che sceglierete per la vostra camera da letto in stile shabby contribuirà a dare un’aria vintage ed elegante all’ambiente. Il must per questo stile è il bianco in tutte le sue declinazioni, abbinato al panna, all’avorio, all’ecrù , al grigio perla, al beige e al tortora. Via libera anche a tinte polvere e pastello. L’importante è che siano colori rilassanti e dall’aria antica come il rosa cipria, il lavanda, il verde oliva e il pesca, per fare qualche esempio. Attenzione anche ad abbinare stampe e quadri, che devono rientrare alla perfezione in questa palette ultra raffinata!

Materiali naturali per una camera da letto shabby

Abbiamo visto che questo stile preferisce materiali naturali e dall’aspetto logorato ad arte. Il grande protagonista è il legno, possibilmente in versione decapata o sbiancata, ma anche il ferro battuto, ideale per il letto. Per quanto riguarda i tessili, invece, via libera e cotone, canapa e lino, in tinta unite e dalla trama più o meno grezza, per rendere accogliente ogni angolo della camera. Tende, copriletti, lenzuola, plaid e cuscini decorativi potranno essere arricchiti con romantiche stampe floreali o con dettagli in pizzo che si integreranno alla perfezione con lo stile che avete scelto per la vostra camera.

La scelta dei mobili

La scelta dei mobili che completeranno la vostra camera da letto è altrettanto importante, perchè dovranno integrarsi alla perfezione con l’ambiente e completarne l’atmosfera. Potete scegliere mobili in rovere sbiancato o comunque in legno chiaro oppure fare un giro tra mercatini dell’usato e negozietti vintage e recuperare qualche elemento usato che, sapientemente recuperato, dia un tocco vissuto e originale alla vostra camera.

Arredare una camera da letto in stile shabby, la cura per i dettagli

Lo shabby chic è uno stile solo in apparenza trasandato: in realtà bisogna scegliere ogni complemento e ogni dettaglio con la massima cura. Un must da introdurre con parsimonia sono gli arredi vintage, recuperati nei mercatini, personalizzati e inseriti in maniera armonica nella stanza per dargli un aspetto caldo e vissuto.

Un altro elemento che non può mancare sono i tessili: una miriade di morbidi cuscini tono su tono sul letto, un plaid appoggiato con (finta) noncuranza su una poltroncina in paglia di Vienna, un copriletto abbinato alle tende. Calibrate bene anche il resto degli elementi decorativi, che dovranno dare il giusto tono alla camera da letto senza mai risultare eccessivi: un comodino o una mensola realizzata con materiali di recupero, uno specchio dalla cornice elaborata, un abat-jour con il paralume in tessuto o una serie di vasi in ceramica pieni di fiori freschi. Lasciate spazio alla vostra fantasia e al vostro gusto!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.